Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, piante di marijuana vicino al fiume. Uomo sorpreso a ad annaffiarle: arrestato

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Aveva allestito una serra vicino al fiume. Non mancava nulla: un posto riparato e nascosto, acqua e fertilizzanti. Ma il coltivatore di marijuana non aveva fatto i conti con la polizia. Qualche giorno fa gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Viterbo, nell’ambito di specifici servizi antidroga mirati alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, procedevano, in flagranza di reato, all’arresto di un soggetto originario della provincia di Udine e residente a Viterbo.

I poliziotti, in seguito ad attività di osservazione, riuscivano ad individuare una zona dove era stata segnalata la presenza di una serra con all’interno 12 piante di marijuana. Il personale procedente, posizionatosi nelle strade ubicate nelle immediate vicinanze, dopo un attento servizio di osservazione, riusciva a sorprendere un giovane che, dopo essersi guardato alle spalle in maniera furtiva, attraversava il corso d’acqua poco lontano  e si recava in direzione della serra. 

 

Immediatamente raggiunto dai poliziotti, mostrava un atteggiamento nervoso e insofferente e veniva sottoposto a perquisizione personale. All’interno dello zaino venivano rinvenute tre confezioni di fertilizzante intatte, dello stesso tipo e marca di quelle vuote trovate nelle adiacenze della serra.  Durante la successiva perquisizione presso l’abitazione del giovane è stato rinvenuto anche un bilancino di precisione.  Le 12 piante sequestrate, aventi un peso netto complessivo di oltre 6 chilogrammi, risultavano positive al test cromatico cannabis test.