Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, “Per sempre musica”. Quaranta artisti si uniscono per ricominciare

Esplora:

Alessandro Quami
  • a
  • a
  • a

I musicisti uniti della Tuscia fanno una canzone per rinascere dopo il Covid: “Per sempre musica”. Quaranta artisti di tutta la provincia hanno messo in piedi un progetto e prodotto una canzone che simboleggia la ripartenza dopo un periodo molto lungo, che ha costretto anche questo comparto dello spettacolo a un isolamento forzato. Ma come spesso accade quando si è messi alle corde, a cinque musicisti è venuto in mente di unirsi per rinascere: Enrico Moretti, Mario Fanali, Alfio Scoparo, Marco Niccolai e Francesco Ricci. Insieme hanno dato vita ad Amore&Musica, con la collaborazione di 40 artisti.

Il progetto è stato presentato nella sala conferenze della Provincia con un’anticipazione di “Per sempre musica”, che sarà diffusa dal 5 luglio. “Era il giorno di San Valentino di quest’anno e stavamo in un locale sul lungolago di Montefiascone - spiega Fanali -. Tra un pensiero romantico e un bicchiere di vino immaginavamo come sarebbe stato affascinante unirsi e fare qualcosa di concreto”. Il giorno dopo, su Facebook, Marco Niccolai fa un post: “Chi vuole partecipare a una canzone composta da tanti artisti della Tuscia?” Cosa più facile a dirsi che a farsi. Invece, da un’idea nasce un post che mette in moto un progetto “che speriamo sia di lungo periodo e che vada anche oltre la canzone che abbiamo fatto”, ha affermato Moretti.  “Un pezzo inedito cantato da tutti noi - ha spiegato Emanuela Ferruzzi -. Il modo di costruzione è stato particolare, con sessioni in differita: ogni cantante ha inciso il brano rifacendosi alla registrazione precedente”. Poi, nella sala registrazione Blu studio a Montefiascone, Fanali e Scoparo hanno fatto un lavoro di taglia e cuci e hanno prodotto il video di “Per sempre musica”. 

 

 

“Abbiamo costituito in modo spontaneo una compagnia, aperta anche ad altre esperienze artistiche che ancora non si sono palesate”, ha aggiunto Patrizia Pascale. “Un progetto che nella Tuscia non era mai stato fatto - ha precisato Emanuela Ferruzzi -. La competizione è diventata unione”. Per sostenere il settore musicale e l’indotto, colpito dalla crisi economica dovuta alle restrizioni da Covid, Mauro Belli del Progetto sviluppo Etruria Tuscia ha preso a cuore l’iniziativa dei 40 artisti e ha trovato anche uno sponsor: l’azienda vinicola Famiglia Cotarella, ex Falesco. “Il 4 luglio musicisti e cantanti si esibiranno al museo del vino di Castiglione in Teverina”, dice Belli. Il 10 luglio, invece, saranno ospiti a Soriano nel Cimino.