Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, l'ambulatorio per i malati di diabete di Civita Castellana senza personale

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Civita Castellana, che fine ha fatto l’ambulatorio di Diabetologia della Cittadella della salute? A chiederselo sono i numerosi pazienti, affetti dalla spiacevole malattia del diabete, che fino a pochissimi giorni fa potevano contare sulle prestazioni medico-sanitarie offerte da una dottoressa che prestava il proprio servizio professionale presso l’ambulatorio civitonico per due volte a settimana
“Con grande nostra sorpresa e anche amarezza - raccontano alcuni pazienti -, abbiamo scoperto che la dottoressa non c’è più. L’ambulatorio di Diabetologia è sguarnito di personale e che, per tutte le nostre esigenze e necessità fisiche e di salute, dobbiamo rivolgerci agli ambulatori Asl di Viterbo. Una situazione che ci crea tanti disagi. Non conosciamo i motivi di questa improvvisa assenza che francamente ci spiazza e ci mette in difficoltà”. 

 

“Alla luce di questi fatti - aggiungono -, preghiamo qualche dirigente medico a fornirci maggiori informazioni e indicazioni più precise su come dobbiamo comportarci. Non è accettabile che chi soffre di un disturbo così serio debba rimanere all’oscuro su quanto è successo”.  Sulla incresciosa vicenda si è prontamente prodigato il sindacato Nursing Up Alto Lazio. Il segretario provinciale Filippo Mario Perazzoni spiega: “Grazie alla disponibilità della dottoressa Maria Teresa Schiena, abbiamo saputo che da martedì scorso il medico dell’ambulatorio di Diabetologia si è effettivamente trasferito altrove. Temporaneamente, per far fronte a tutte le prestazioni previste dai percorsi e piani diagnostici e terapeutici per la corretta gestione del diabete, ci si può rivolgere al Centro diabetologico di Viterbo in via Enrico Fermi, che provvederà ad esse, tramite rapide risposte trasmesse per email. Il problema che rimane, purtroppo, sono le visite dirette e personali per i pazienti più gravi, che saranno costretti a recarsi alla Cittadella della salute di Viterbo, in attesa della sostituzione della precedente dottoressa con un nuovo medico. Rimane invece scandalosamente irrisolto il problema dell’ambulatorio di Medicina legale, riguardo al rinnovo delle patente automobilistiche dopo cinque anni”. 

 

“Il medico che dovrebbe effettuare queste visite - ricorda Perazzoni -, da ben un anno non è più presente in loco. Per effettuare la visita bisogna per forza di cose andare a Vetralla o a Viterbo a circa 40 chilometri di distanza oppure, meglio, presso una agenzia privata. E’ inaccettabile, ma nessuno si muove. Bastava che il medico effettuasse per alcuni giorni le visite anche a Civita Castellana” conclude il sindacalista. .