Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, spaccio. Fugge in scooter inseguito dai carabinieri: arrestato 43enne viterbese

  • a
  • a
  • a

Fugge in scooter dopo che i carabinieri lo hanno sorpreso a spacciare eroina al Carmine. E' accaduto nel pomeriggio di lunedì 14 giugno. L'uomo, un 43enne residente nel quartiere, non è riuscito a seminare i militari che lo hanno bloccato nei pressi del Sacrario.

 

L'uomo è stato dunque arrestato. All’esito di un mirato servizio di osservazione, i Carabinieri - secondo quanto si legge in una nota del comando provinciale dell'Arma coglievano in flagrante l’uomo nel momento in cui cedeva due dosi confezionate di eroina ad un assuntore viterbese di 35 anni che verrà segnalato alla Prefettura per uso personale. Una volta effettuato lo scambio, il viterbese tentava invano di allontanarsi con velocità a bordo di uno scooter verso il centro storico, dove veniva prontamente inseguito e fermato nei pressi del Sacrario. Nel corso del controllo l’attenzione ricadeva sul casco indossato, all’interno del quale nascondeva una dose confezionata di eroina, pronta per essere spacciata.

 

Le ulteriori perquisizioni permettevano di rinvenire altri dodici dosi confezionate di eroina del peso complessivo di 7 grammi circa, abilmente nascoste in luoghi di esclusiva disponibilità. Nell’ambito dell’operazione, veniva rinvenuto diverso materiale notoriamente utilizzato per l’attività di spaccio, procedendo al sequestro preventivo di un’ingente somma di denaro trovata con la sostanza stupefacente, circa 5000 euro. Gli ulteriori accertamenti permettevano di appurare come l’uomo fosse pure sprovvisto della patente di guida, risultando recidivo al reato di “guida senza patente”, motivo per cui veniva deferito in stato di libertà procedendo al fermo amministrativo del motociclo. Al termine delle formalità di rito, la persona arrestata veniva sottoposta agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.