Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, morto Quarto Trabacchini. Esponente di spicco del Pci/Pds, parlamentare e consigliere comunale. Aveva 72 anni

  • a
  • a
  • a

E' morto Quarto Trabacchini. L'ex parlamentare, esponente di spicco del Pci/Pds viterbese, si è spento nel pomeriggio di venerdì 11 giugno all'ospedale Belcolle. Aveva 72 anni, È stato segretario della Fgci, segretario della federazione del Pci, consigliere comunale a Viterbo e deputato. Era malato da tempo.

Commosso il ricordo di Giuseppe Parroccini: "La scomparsa di Quarto Trabacchini mi addolora. Lo conobbi a metà degli anni ’70, nel periodo in cui ricopriva l’incarico di responsabile dell’Organizzazione della Federazione del Pci. Allora la presenza del Partito era diffusa e fortemente radicata nel territorio e Quarto, dirigente formatosi nel Pci e animato da grande passione politica, era un punto di riferimento per i compagni delle sezioni, apprezzato e amato per la sua schiettezza e per la sua profonda umanità. Fu lui a propormi, nel ’77, di occuparmi delle Feste de l’Unità. Da quel momento, insieme abbiamo vissuto tante battaglie, come quella per la riconversione della centrale di Montalto di Castro, e partecipato a scelte che hanno segnato la provincia di Viterbo. E insieme abbiamo compiuto il cammino dal Pci al Pds e ai Ds. Ci ha lasciato un uomo che aveva deciso di stare dalla parte dei lavoratori e dei più deboli, di dedicare la propria vita all’impegno per un progetto di rinnovamento della società. Impegno condiviso con la moglie, l’indimenticabile Gemma Piacentini".

 

Anche il sindaco Giovanni Arena ha inviato un messaggio di cordoglio: "Ricordo perfettamente gli interventi appassionati  di Quarto nell’assise comunale che dimostravano la grande conoscenza del territorio, sempre diretto e con una grande carica umana. Pensando a lui mi vengono in mente tanti ricordi , come quando,  nel giorno di Santa Rosa effettuavamo il giro delle sette chiese, arrivati alla trinità, insieme ai facchini cantavamo  i canti religiosi, e lui, pur essendo ateo, si commuoveva  fino alle lacrime. Le più sentite condoglianze alla moglie Gemma Piacentini. Ciao Quarto, ciao collega  sei stato un amico e un grande politico".