Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, ex ospedale Sant'Anna di Ronciglione. Pronta l'area per elisuperficie

B. M.
  • a
  • a
  • a

Ronciglione, il sindaco Mario Mengoni esprime soddisfazione per il vertice operativo sull’ospedale di Sant’Anna, che si è svolto due giorni fa e che ha visto la presenza dell’assessore regionale D’Amato, del direttore generale della Asl Donetti e del vice presidente della X Commissione regionale Panunzi. Nel corso dell’incontro, svoltosi nell’ambito di una visita alla struttura, è stato fatto il punto sui lavori in corso e sulle nuove strumentazioni diagnostiche messe a disposizione del Sant’Anna. Mengoni ha ribadito l’importanza dell’offerta ospedaliera e territoriale:

“Nei prossimi mesi assisteremo ad un consistente incremento dei servizi e dell’offerta ambulatoriale dedicata ai cittadini, delineando in maniera decisa quel modello di Casa della Salute presentato lo scorso anno alla comunità e che è frutto degli sforzi congiunti di tutte le parti coinvolte. La visita dell’assessore regionale D’Amato insieme al consigliere Panunzi testimonia l’attenzione politica nei confronti di Ronciglione e del Sant’Anna e ha portato ad importanti riflessioni, come la condivisione della necessità del raddoppio della postazione ambulanza attiva h24. Un altro importante aggiornamento riguarda la realizzazione di un’elisuperficie attiva anche questa h24, per la quale sono stati già effettuati i sopralluoghi necessari dalla società che gestisce gli eliporti dell’Ares, con l’individuazione di un’area idonea. Inoltre, sia l’assessore che il consigliere hanno sposato l’idea di potenziare l’attuale struttura, attraverso la messa in atto di uno studio finalizzato alla conversione in ospedale di comunità. Ringrazio il direttore generale della Asl di Viterbo Daniela Donetti, l’assessore regionale Alessio D’Amato, il consigliere regionale Enrico Panunzi e tutto lo staff del Sant’Anna - conclude il sindaco - per la sinergia portata avanti con l’amministrazione comunale e per essersi fatti interpreti delle esigenze del nostro territorio, arrivando a risultati così significativi”.

 

Tante le novità e gli interventi annunciati dalla Asl di Viterbo, a partire dall’area dell’accoglienza, all’interno della quale sono presenti il centro unico di prenotazione, il punto unico di accesso (Pua) e il centro prelievi. Poi investimenti per oltre 500 mila euro per l’acquisto di macchinari.