Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mare, parcheggi nella spiaggia Sant'Agostino. Raddoppiano le tariffe i non residenti. Ecco quanto costerà sostare

Anna Maria Vinci
  • a
  • a
  • a

Spiagge di Sant’Agostino, tariffa posteggio raddoppiata per i non residenti. Da 10 a 20 euro per i non residenti e scoppiano le polemiche, soprattutto da parte dei frequentatori della zona, per la maggior parte civitavecchiesi, ma non solo.  La spiaggia di Sant’Agostino si trova infatti sul territorio tarquiniese, per i non residenti, come sul litorale di Tarquinia lido, le tariffe sono salite a 20 euro, mentre i residenti possono fare un abbonamento mensile al costo di 10 euro. Gli attivisti pentastellati civitavecchiesi chiedono a gran voce al sindaco Tedesco di intervenire e chiedere al sindaco di Tarquinia, Giulivi, il ripristino delle vecchie tariffe mensili di 10 euro.

“Sono passati due anni da quando Tedesco si ergeva a portavoce di Giulivi – afferma il Movimento 5 stelle di Civitavecchia – rassicurando i civitavecchiesi che il pagamento dei parcheggi al mare, fino a quel momento gratuiti, erano necessari per la manutenzione e per la viabilità della zona. Peccato che le strade sono rimaste sterrate e in balia della natura, dei parcheggi neanche l’ombra e, al di fuori di qualche divieto di sosta, la viabilità è rimasta la stessa, ma il costo degli abbonamenti per i civitavecchiesi è addirittura raddoppiato”.  “Se il nostro sindaco avesse fatto valere sin da subito la cortese collaborazione che si dovrebbe tenere tra sindaci appartenenti alla stessa bandiera - aggiungono i 5s -, forse si sarebbe ottenuto qualcosa, ma ora sarà ancora più difficile, dato che quello di Tarquinia ha fatto le valigie dalla Lega. Riteniamo doveroso un intervento di Tedesco a difesa dei civitavecchiesi che hanno sempre meno tratti di mare da poter frequentare”.

 

Anche a Tarquinia le tariffe sono raddoppiate, tranne che per i residenti. L’anno scorso il sindaco tarquiniese aveva promesso degli interventi di riqualificazione della zona, della pineta, della rete viaria e questo sembra essere nei suoi progetti, ma di fatto, in un periodo di grande difficoltà economica per le famiglie, l’aggravio economico per fruire della spiaggia sembra inconcepibile.  La critica verte anche sulle aree adibite a parcheggi e le strade sterrate non curate, quindi, lo accusano di non aver mantenuto le promesse.