Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo Covid. Maturandi, corsa alla vaccinazione per l'esame

Massimiliano Conti
  • a
  • a
  • a

Sono 1.700 su un totale di 2.509 i maturandi viterbesi che hanno prenotato il vaccino Pfizer nei giorni scorsi. Una risposta alta, soprattutto se confrontata con la scarsa adesione degli studenti alle campagne di screening con tamponi rapidi antigenici promosse nelle scuole viterbesi nei mesi scorsi. Le inoculazioni sono iniziate martedì 1 giugno e si concluderanno oggi, 3 giugni, nei tre centri della provincia dedicati al siero americano: gli ospedali di Viterbo, Civita Castellana, Tarquinia e Acquapendente, l'ex ospedale di Ronciglione, le case della salute di Bagnoregio e Soriano nel Cimino, il poliambulatorio di Bolsena; i centri vaccinali di Montefiascone e Vetralla.  Agli studenti chiamati ad affrontare a breve la seconda – e si spera ultima – maturità dell'era Covid, la Regione Lazio ha deciso di regalare anche una copia della Costituzione. “È un atto non solo simbolico, ma un incitamento per loro e per tutti gli italiani”, ha detto il governatore Nicola Zingaretti. 

E' partita martedì anche la campagna vaccinale nelle oltre 600 farmacie laziali con il siero monodose di Johnson & Johnson. Sono solo 12, su un totale di 107 attività, al momento quelle viterbesi presenti sul sito regionale: Pilastro, Murialdo, Riccardi e Rossi a Viterbo; Bianchi, Braguti e Terracina a Montefiascone; San Bartolomeo di Listante a Ronciglione; Polidori a Vallerano; Farmafabrica e Liberati a Fabrica di Roma; Conti a Gallese; Bigiotti a Bagnoregio; Catocci ad Acquapendente; Franceschini a Bomarzo; Vetralla sas e Zonghi a Vetralla; Lupi a Vignanello; Pharmanepi a Nepi. Tutte le prenotazioni per le prime due settimane sono esaurite. Ogni farmacia ha disposizione 25 dosi a settimana.

 

“Siamo la prima grande regione a partire con le vaccinazioni anti-Covid direttamente in farmacia – commenta Eugenio Leopardi, presidente di Federfarma Lazio -. Grazie a questa novità, la campagna vaccinale avrà un grande impulso. Ne abbiamo avuto una testimonianza con l’avvio delle prenotazioni, andate esaurite nel giro di pochissimo tempo. I cittadini aspettano con ansia di poter effettuare la vaccinazione in farmacia per motivi di prossimità e di fiducia verso la figura del farmacista: un professionista che sta dimostrando sempre di più di essere vicino alla popolazione e ben inserito nel territorio”. L'accesso alla vaccinazione in farmacia avviene solo attraverso il sistema di prenotazione on-line della Regione Lazio. Ciò significa che non è possibile prenotare direttamente nelle farmacie. Le persone assistite dal Servizio sanitario regionale del Lazio che vogliono prenotare il vaccino devono avere a disposizione la propria tessera sanitaria (in corso di validità) per comunicare il codice fiscale e le ultime 13 cifre del codice numerico posto sul retro della tessera; scegliere nell'elenco la farmacia dove intendono ricevere il vaccino; selezionare il giorno; lasciare il proprio numero di telefono: la farmacia scelta chiamerà per fissare l'orario dell'appuntamento. Una volta effettuata l’inoculazione del vaccino sarà rilasciato un attestato di avvenuta vaccinazione, fondamentale per accedere al Green Pass

Ieri, nel giorno della festa della Repubblica, è partita infine l'open week di vaccinazioni dedicata agli over 18 nei centri AstraZeneca della Grotticella a Viterbo, della sala Mice a Civita Castellana e del centro diurno a Tarquinia.