Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, Matteo Salvini tornerà entro fine giugno. Fusco: "La Lega è compatta, consensi al 27%"

Esplora:

Alessandro Quami
  • a
  • a
  • a

La Lega a Viterbo sarebbe al 27%; non esisterebbe disgregazione dopo il terremoto causato dal licenziamento di Contardo e l’uscita dal partito della consigliera Ombretta Perlorca e di altri esponenti, in primis il sindaco di Tarquinia, Alessandro Giulivi; quest’ultimo, dimessosi da coordinatore provinciale, sarebbe anzi pronto a rientrare. Così la pensa, ottimisticamente, il senatore Umberto Fusco, che l’altra sera ha riunito i fedelissimi ai campetti davanti a Felicetta (Centro sportivo Bullicame) per cercare di ripartire dopo le polemiche delle ultime settimane, esorcizzare così la crisi e ridare motivazioni a sindaci, assessori e militanti. 

Presenti anche il sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, e una delegazione della provincia di Frosinone, terra molto cara al senatore. “In queste ultime settimane sono stato attaccato non solo politicamente – ha detto Fusco - e gli attacchi personali sono quelli che mi hanno ferito di più. Ma io non mollo e dimostrerò, anzi dimostreremo, con il lavoro e la passione politica, che la Lega nella Tuscia c’è ed è forte. Al riguardo, c’è un recentissimo sondaggio di Fratelli d’Italia che dice che in provincia di Viterbo siamo al 27 per cento”. Vicino a lui, come detto, anche il primo cittadino e il neo vice sindaco Claudio Ubertini, che ha preso il posto di Contardo: “Vi sono momenti in cui un sindaco si sente solo – ha detto Arena in modo accorato -. E’ importante che ci siano amici come la Lega”

 


Le parole di Arena sono risuonate alle orecchie di molti come quelle di chi si sente sulla graticola come e anche più di Fusco. Entrambi sperano che nei prossimi mesi possa riprendere slancio l’attività amministrativa e politica. Sarà un banco di prova importante, in questo scenario, la gestione degli investimenti previsti in bilancio e l’arrivo dei finanziamenti richiesti: “Speriamo di ottenere diversi milioni per la riqualificazione del Poggino e per fare altri lavori”, ha precisato Ubertini. Fusco dal canto suo, per pesare davvero la Lega, al di là dei sondaggi, guarda anche alle elezioni amministrative di ottobre in molti Comuni: “Penso a Montefiascone, Vetralla, Orte, Canino, Soriano nel Cimino, Fabrica di Roma, Acquapendente. Dalla prossima settimana saremo al lavoro per le liste elettorali, anche civiche: vogliamo essere protagonisti”, ha promesso. E su Giulivi: “Non abbiamo mai litigato. Spero che possa ripensarci”. Tra gli amministratori presenti, i sindaci Tuscania, Monte Romano, Monterosi, Ischia di Castro, Vejano e Capodimonte. Più l’ex consigliere comunale di Montefiascone Augusto Bracoloni che ha rimarcato come “nella Lega nessuno viene allontanato: se qualcuno non c’è più è perché se n'è voluto andare, ma Fusco non manda via nessuno”. Infine, alcune anticipazioni: in preparazione un gruppo di lavoro per presentare dei progetti per ial Giubileo del 2025 e per fine giugno, ha dichiarato Fusco, torna a Viterbo Matteo Salvini.