Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, incendio: nonna e due nipotini intossicati. Paura in un appartamento al Carmine: a fuoco un materasso

  • a
  • a
  • a

Nonna e due nipotini - una bambina di 7 anni e un bimbo di pochi mesi - ricoverati a Belcolle per le conseguenze riportate nell’incendio di un materasso che ha preso fuoco ieri mattina, martedì 25 maggio, in un appartamento di via Castel di Fano, al Carmine. A salvare donna e bambini è stato il provvidenziale intervento dei vigili del fuoco, allertati intorno alle 10. A bruciare, come detto, per cause da accertare, il materasso della stanza da letto di un’abitazione nel quale al momento dell’incendio non era presente l’inquilino. Il fumo, però, ha invaso ben presto il resto della casa e l’intera palazzina, arrivando al piano superiore, nell’appartamento in cui si trovavano, appunto, l’anziana e i due nipotini.

La donna ha aperto la porta per vedere cosa stesse accadendo ma, una volta sentito l’odore acre del fumo provenire dalle scale e presa comprensibilmente dal panico, si è rifugiata sul terrazzo chiedendo aiuto, mentre i due nipotini stavano riposando in un’altra stanza. Tredici vigili del fuoco, coordinati dal funzionario con autoscala, autobotte e fuoristrada, prima hanno domato il rogo nella stanza da letto e poi, attraverso la tromba delle scale, sono saliti al piano superiore e hanno portato in salvo la donna e i bambini, che al momento di uscire di casa erano coscienti. Temendo in particolare per i piccoli, per il fatto che potessero aver respirato il fumo, tutti e tre sono stati ricoverati a Belcolle dai sanitari del 118. Sul posto anche la polizia locale e gli agenti della polizia di Stato.

 

Nel corso dell’operazione è stata evacuata l’intera palazzina. Poi, dopo il sopralluogo dei vigili, i condomini del palazzo sono stati fatti rientrare nelle rispettive abitazioni, ad eccezione dell’inquilino della casa dove è andato a fuoco il materasso, che è stata dichiarata inagibile.