Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, risse e spaccio al Sacrario. Galati chiede una commissione sulla sicurezza

  • a
  • a
  • a

Viterbo, una commissione speciale sulla sicurezza urbana. A proporla al sindaco Arena è il consigliere Vittorio Galati alla luce degli ultimi episodi di degrado denunciati dai residenti del centro storico e in particolare della zona del Sacrario. “A tre anni dalla sua elezione, lei ha ha preso atto del decennale problema della droga che ormai invade ogni angolo della nostra città - esordisce Galati in una lettera aperta al primo cittadino -. La droga non è solo un problema di ordine pubblico, ma va affrontato anche con una invasiva opera di informazione e prevenzione, soprattutto negli ambienti giovanili. Abbiamo la fortuna di avere in città una struttura specializzata che si chiama Ceis. Perché non prevedere interventi mirati nelle scuole di ogni ordine e grado al fine di prevenire il formarsi di una cultura della droga?"

 

"Poi, certo, bisogna implementare i presìdi anche al di fuori delle scuole, oltre che nei luoghi oramai tristemente noti dello spaccio. E non bisogna farlo episodicamente, come avvenuto in occasione dell’omicidio del povero Fedeli”.

 

Per il consigliere di maggioranza è necessario quindi creare una struttura che operi continuativamente e affronti con decisione i problemi là dove trovano un brodo di coltura favorevole: “Non solo nel senso della repressione, anch’essa carente, ma anche con un servizio sociale che operi nell’individuare i focolai di criminalità e cerchi di affiancare le forze dell’ordine nell’affrontare i problemi che portano a prosperare zone franche del crimine. Non si tratta solo di pericoli per l’incolumità dei cittadini, ma anche di situazioni che influiscono sull'economia, dato che certi immobili, per le problematiche esistenti, hanno perso quasi l’intero loro valore”.