Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo Covid, hub vaccinale a Santa Barbara. Lavori iniziati nella palestra comunale

  • a
  • a
  • a

Prende corpo il progetto del nuovo hub vaccinale nella palestra comunale di Santa Barbara, dove la Asl vorrebbe trasferire il centro di vaccinazione di Belcolle, che chiuderà i battenti a inizio giugno in vista della ripresa di tutte le attività mediche, ad oggi sospese, e per la necessità di eseguire lavori di adeguamento all’ospedale.

 


Ieri pomeriggio, lunedì 17 maggio, i tecnici Enel, insieme al sindaco Arena, si sono recati nella struttura nel quartiere periferico della città, che pur avendo già ottenuto il certificato di agibilità per entrare in funzione necessita dell’allaccio di energia elettrica e acqua. “La palestra ha bisogno di un quadro elettrico da 10 kw - sottolinea il sindaco - ed è per questo che stiamo accelerando i tempi al massimo. Questo peraltro non è il primo sopralluogo, nei giorni scorsi infatti anche il direttore generale della Asl Donetti ha visitato la palestra per vedere da vicino le potenzialità che avrebbe un nuovo centro in struttura di così grandi dimensioni. Da parte del Comune c’è la volontà di consegnare la palestra alla Asl entro 6-7 giorni - prosegue Arena - e proprio per questo alcuni lavori, come il taglio dell’erba, sono stati già effettuati. L’allaccio dell’acqua non è un un problema, così come la realizzazione di un marciapiede esterno di fronte all’ingresso posteriore. Ora stiamo accelerando le pratiche per l’allaccio dell’energia elettrica, ecco spiegato il sopralluogo dei tecnici Enel”.

 

 

La palestra di Santa Barbara, nelle intenzioni della Asl, andrà a ospitare 12 postazioni e sarà in grado di dare una spinta decisiva alla campagna vaccinale di massa che entrerà nel vivo in estate. “Se riusciremo, come credo, a consegnare la struttura alla Asl nei tempi previsti - riprende Arena -, i viterbesi avranno quanto prima un grosso centro dove vaccinarsi che potrebbe consentirci di raggiungere l’immunità di massa entro fine dell’estate. Nessun’altra città nel Lazio al momento può disporre di una struttura così grande”. Con il nuovo hub a Santa Barbara è probabile che la Asl chiuda le linee vaccinali più piccole, come quella presente alla Grotticella, che attualmente ospita due postazioni.