Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, anziani aggrediti dal cane del figlio. Momenti drammatici a Tuscania: l'uomo ha rischiato di essere ucciso

P. D.
  • a
  • a
  • a

Tre anziani feriti in casa da un bulldog americano. Uno dei tre, un uomo di 77 anni, ha anche rischiato di essere sbranato dal cane, un animale di circa 50 chili, ed è stato salvato in extremis dall’intervento di due vigili urbani. L’aggressione è avvenuta mercoledì pomeriggio, 12 maggio, in un’abitazione di via Verdi, una traversa di via Roma, nel centro storico di Tuscania. L’allarme è scattato intorno alle 15.30-16, quando la proprietaria di casa, un’anziana di oltre 80 anni, si è affacciata alla finestra e, insanguinata, ha urlato chiedendo aiuto. Un passante ha quindi attirato l’attenzione di due agenti della polizia locale, in quel momento in servizio in una via vicina.

 

I vigili urbani sono saliti sulle scale e, una volta dentro l’appartamento, hanno visto un uomo riverso a terra, anche lui sanguinante, con il cane sopra che lo stava immobilizzando ed era sul punto di sbranarlo. Il 77enne, esausto, già da qualche minuto stava provando con tutte le sue forze a tenerlo a distanza dal volto, afferrando il collare con le braccia estese. “Aiutatemi, non ce la faccio più”, avrebbe urlato ai soccorritori. Pochi attimi prima, infatti, era stato già azzannato alle braccia nel tentativo di placare la furia del cane. In casa, oltre alla signora che aveva chiesto aiuto, al momento dell’arrivo della polizia locale c’era anche un’altra anziana, la moglie dell’uomo, anche lei come azzannata in precedenza. Nel frattempo nell’abitazione è arrivato anche il proprietario del cane, il figlio della coppia di anziani, che ha tentato di allontanare il bulldog dal padre aiutandosi con un bastone. L’animale, però, non ne voleva sapere, e così uno dei due vigili urbani è sceso in strada e dall’auto di servizio ha prelevato un estintore, si è avvicinato al cane e gli ha spruzzato il getto addosso. Il bulldog è rimasto tramortito, così i vigili ne hanno approfittato per allontanarlo dall’uomo, rinchiuderlo in uno stanzino e mettere in sicurezza le persone presenti in casa.

 

E’ stata poi chiamata la veterinaria di turno che, però, vista l’impossibilità di sedare l’animale in uno spazio così angusto, ha preferito a sua volta chiedere l’intervento dell’accalappiacani, che lo ha portato nel canile sanitario. I tre anziani feriti sono stati invece soccorsi dal 118 e trasportati all’ospedale di Belcolle. La proprietaria di casa sarebbe stata operata all’avambraccio, una parte del quale sarebbe stata staccata a morsi dal bulldog. All’uomo invece sarebbero stati applicati una quarantina di punti per suturare le ferite alle braccia. Una decina di punti invece sarebbero stati applicati alla moglie, anche lei azzannata alle braccia. Il cane, invece è stato sottoposto al test anti-rabbia per avviare eventualmente la profilassi sulle tre persone aggredite. L’animale rischia comunque di essere abbattuto.