Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, moto parcheggiata all'interno di Palazzo Gallo a Bagnaia

  • a
  • a
  • a

“Parcheggi selvaggi all’interno delle antiche mura del borgo”. E’ quanto denuncia l’Associazione Amici di Bagnaia. “Anche nella nostra piccola frazione questo malcostume comincia a farsi sentire. Bagnaia, infatti, borgo medievale già prima dell’anno Mille, ha iniziato ad essere preda delle macchine, inizialmente con l’invasione incontrollata di parcheggi selvaggi all’interno delle antiche mura, ora anche con l’intrusione di moto che, non avendo spazi coperti per sostare, sfruttano la copertura del portico del cinquecentesco Palazzo Gallo. E’ una area coperta, sicura e non utilizzata e allora perché non parcheggiare la moto sotto questo spazio affrescato risalente al 1510?”, si domanda con tono sarcastico il presidente dell’associazione, Aldo Quadrani. “Vorrà dire - conclude - che i turisti potranno fare fotografie di antico e moderno contemporaneamente”.