Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, riapertura ospedale Sant'Anna di Ronciglione. Anche FdI al fianco del comitato civico

  • a
  • a
  • a

Anche Fratelli d’Italia in campo per la riapertura dell’ospedale Sant’Anna. Il deputato Mauro Rotelli ed il capogruppo provinciale Gianluca Grancini hanno incontrato Fabio Troncarelli, Antonio Tosi ed Alessio Vettori, in rappresentanza del comitato “Salviamo l’ospedale” che da quasi dieci anni porta avanti una strenua battaglia per salvare lo storico nosocomio, che è stato per decenni punto di riferimento per tutti i comuni del comprensorio cimino.. Tantissimi i temi sul tavolo, di significativa importanza visto il particolare momento storico che stiamo vivendo dal punto di vista sanitario. “Abbiamo appreso con molto interesse - dicono i rappresentanti del partito di Giorgia Meloni - i dati snocciolati dal comitato, sui quali si impone una particolare attenzione e dovuti approfondimenti. L’ospedale di Ronciglione si trova sulla direttrice principale via Cassia Cimina dove transitano tantissime autovetture al mese. Ha un bacino di utenza di 65000 abitanti ed era il terzo ospedale della provincia per coefficiente di esercizio”.

 

 

La sua strategica ubicazione geografica lo rende una struttura nevralgica anche per i comuni limitrofi, essendo facilmente raggiungibile e trovandosi direttamente sulla strada principale: “Per questi e molti altri motivi - nota Fratelli d’Italia, sposando la tesi delle popolazioni del comprensorio e dei comitati - la riapertura del Sant’Anna potrebbe rappresentare, ragionevolmente, un valido supporto al decongestionamento di Belcolle e, allo stesso tempo, contribuire ad un miglioramento delle prestazioni assistenziali per un vasto bacino di utenti, a garanzia del primario diritto alla salute garantito costituzionalmente”.

 

 

Attualmente il Sant’Anna è stato individuato come punto di somministrazione dei vaccini, ma, dopo l’iniziale euforia, l’attività si è fermata in seguito alla carenza di dosi che ha portato anche in provincia di Viterbo alla sospensione, per il momento, delle prenotazioni. Va detto che, secondo il piano vaccinale che dovrebbe rientrare a regime con l’arrivo di nuove dosi, Ronciglione tornerà in questo frangente a ricoprire un ruolo importante per la zona. Ma è di tutta evidenza che a questo punto serve una prospettiva diversa soprattutto in relazione a tutte le altre prestazioni.