Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lazio, concorsopoli in Regione. Sospese le 16 assunzioni fatte con la graduatoria di Allumiere

B. M.
  • a
  • a
  • a

Lazio, l’ufficio di presidenza del Consiglio regionale ha deciso di sospendere, in via cautelare, tutte le assunzioni del personale effettuate attingendo alla graduatoria del Comune di Allumiere. La proposta è stata discussa nel corso di una riunione convocata ieri pomeriggio, 16 aprile, dal nuovo presidente Marco Vincenti. Il provvedimento riguarda le 16 persone, provenienti in larga parte dal Pd, ma anche da M5S e Lega, che, già impiegate con contratti di collaborazione presso le segreterie politiche della Pisana, a fine 2020 sono diventate dipendenti a tempo indeterminato. Vincenzi avrebbe inoltre chiesto a tutti i componenti dello stesso ufficio di rassegnare le proprie dimissioni. E’ questo il primo, concreto, atto scaturito dalla Concorsopoli in Regione, che la settimana scorsa aveva portato alle dimissioni del presidente del Consiglio regionale Mauro Buschini.

 

Nella delibera presentata ieri si legge: “Sospendere cautelativamente, sino all’esito delle verifiche che la segreteria generale e le strutture competenti per ragioni di materia, condurranno sulla vicenda, gli effetti della deliberazione dell’Ufficio di presidenza del 18 dicembre 2020 numero 196, di approvazione dell’accordo con il Comune di Allumiere per l’utilizzo delle graduatorie di concorso pubblico. Dare mandato alla segretaria generale e alle strutture competenti, anche di concerto con l’avvocatura regionale, di svolgere gli approfondimenti tecnico-giuridici in merito ai profili di legittimità, segnalando, all’esito di tali attività di approfondimento, gli atti da assumere per il perseguimento dell’interesse pubblico a tutela dell’Ente. La presente deliberazione è immediatamente esecutiva”.

 

La vicenda, come si ricorderà, risale alla fine dello scorso anno. Visto che la legge, per evitare di spendere soldi ripetendo i concorsi, permette agli enti di attingere alle graduatorie dei comuni vicini, La Regione Lazio attinse dal concorso di Allumiere per assumere 16 persone. Dunque, come aveva assicurato, Vincenti ha iniziato a fare chiarezza. Ma non è questo il suo primo atto, visto che a 48 ore dalla sua elezione ha chiuso la collaborazione col primo cittadino del comune di Allumiere. Su un binario parallelo si muove anche la magistratura. La Procura di Civitavecchia, infatti, ha aperto un fascicolo e come primo atto procederà ad ascoltare i candidati ritenuti non idonei, i primi ad avanzare dubbi e richieste di chiarimenti. Al termine di questa prima fase verrà decisa la competenza territoriale e l’eventuale apertura formale del fascicolo d’indagine. E dopo Civitavecchia, anche piazzale Clodio ha avviato una indagine, puntando l’attenzione, a quanto pare, sui punteggi dei quiz preselettivi del concorso di Allumiere.