Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, botte alla compagna incinta. A processo uomo di 32 anni

  • a
  • a
  • a

È entrato nel vivo il processo a carico di un 32enne viterbese accusato di maltrattamenti in famiglia dalla ex compagna, 37enne. I due episodi contestati all’imputato risalgono al gennaio e al marzo del 2014. “In quel periodo ero incinta del terzo figlio e una sera dopo una discussione mi gettò dalle scale e mi picchiò mentre mi insultava – ha raccontato la vittima-. Chiamai mia sorella che abitava nello stesso palazzo e il suo compagno chiamò i soccorsi. Dopo un paio di mesi ha cercato di entrare in casa a tutti i costi e anche in quell’occasione chiesi aiuto a mia sorella. Avevo una dipendenza affettiva e per 8 anni non ho denunciato, ma il mio ex ha rovinato la mia vita e quella dei miei figli”.

 

In seguito è stata sentita anche la sorella della giovane la quale ha confermato ciò che accadde e di essere stata anche lei bersaglio di aggressioni da parte del cognato. “Mia figlia è viva per miracolo – ha riferito tra le lacrime la madre della 37enne-. Non ho mai visto una persona così violenta. Ricordo benissimo tutto quello che le ha fatto. Quando lei scappava e veniva da noi lui la veniva a prendere e la portava via con la forza e ha menato anche me”. Il dibattimento riprenderà a fine settembre con l’ascolto di 2 operanti che intervennero in soccorso della parte offesa. 

 

Si tratterà di una testimonianza fondamentale. Infatti i duce militari intervennero poco dopo i fatti.