Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, vaccinazioni AstraZeneca bloccate a Nepi. Il sindaco: "Ritardi nelle forniture delle dosi"

Massimiliano Conti
  • a
  • a
  • a

Ancora al palo a Nepi le vaccinazioni AstraZeneca. Mentre forze dell'ordine, insegnanti e collaboratori scolastici hanno potuto ricevere la prima dose del siero anglo-svedese nell'hub Asl all'interno del centro commerciale Marcantoni di Civita Castellana, le immunizzazioni presso i medici di famiglia, inizialmente destinate ai cittadini sotto i 65 anni e ora estese anche agli under 80, non sono invece ancora iniziate. Sul perché è mistero.  Secondo alcuni cittadini la responsabilità sarebbe del Comune, che non avrebbe ancora trovato una struttura idonea da fornire ai dottori, mentre secondo il sindaco Franco Vita lo spazio è pronto ed è quello del centro anziani. Il problema semmai - dice il primo cittadino - sono le dosi che non arrivano o arrivano col contagocce.

 


Fatto sta che molti nepesini che nelle settimane scorse avevano “prenotato” il vaccino rivolgendosi ai propri medici di famiglia restano nel limbo. Ma c'è di più: con il via libera alle vaccinazioni AstraZeneca anche agli over 65, chi si era messo in lista d'attesa per l'iniezione con il proprio medico potrebbe ora vedersi scavalcare dai più anziani.  Era l'11 marzo scorso quando il sindaco Vita, sulla sua bacheca Facebook, annunciava di avere messo a disposizione dei medici il centro anziani per vaccinare i nepesini.  “Il centro è stato autorizzato dalla Asl – scriveva il primo cittadino – quindi non potrà essere utilizzato per assemblee già convocate senza autorizzazione dal Comune”. Siamo arrivati ad aprile ma, come detto, le vaccinazioni con AstraZeneca non sono ancora iniziate, al contrario di quello che succede a Civita Castellana, dove oltre al centro Asl della Marcantoni, è stata messa in funzione come centro vaccinale pure la struttura comunale utilizzata dai medici di base nei pressi del cimitero.

 


Da parte sua, Vita smentisce come detto problemi di accreditamento della sede: “Il locale allestito all'interno del centro anziani è stato autorizzato dopo un sopralluogo della Asl ed è pronto per le inocolazioni – assicura il sindaco di Nepi -. Ci sono i lettini e fuori è prevista anche una postazione della Croce rossa per qualsiasi evenienza. I medici per partire aspettano solo l'arrivo delle dosi”. Dalla Asl di Viterbo confermano alcuni ritardi nelle forniture ai medici, dovuti ai noti problemi di approvvigionamento a livello nazionale, ma ricordano anche che ora è possibile prenotare le vaccinazioni sul sito regionale prenotavaccino-covid.regione.lazio.it.