Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bonus idrico, pressing delle ceramiche di Civita Castellana sul governo: "Va attuato"

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Tre mesi fa la Federlazio, grazie al prezioso e responsabile sostegno delle forze politiche nazionali e locali, aveva ottenuto dal governo italiano l’importante riconoscimento del cosiddetto bonus idrico, raggiungendo un duplice quanto ragguardevole traguardo: il contenimento dei consumi energetici e, nello stesso tempo, il sostegno alle aziende del distretto ceramico di Civita Castellana che da anni investono in ricerca e innovazione con risultati straordinari.  Lo scorso 22 marzo si è celebrata la Giornata mondiale dell’acqua per sensibilizzare e coinvolgere il maggior numero di persone sulla difesa di questa risorsa irrinunciabile, ma non illimitata. In questa ottica si calcola che dal bonus idrico potrà derivare un risparmio annuo di ben 414 milioni di metri cubi di acqua. Una cifra davvero enorme. 


“Purtroppo però – commenta Giampiero Patrizi presidente della Federlazio ceramica -, sono trascorsi ormai tre mesi dal varo del bonus, introdotto dalla legge di bilancio 2021, e ad oggi mancano da parte dei ministeri competenti, i necessari decreti attuativi, che consentano l’operatività del bonus, ovvero la sua attuazione pratica. Questo stallo sta suscitando una profonda preoccupazione all’interno della Federlazio e di conseguenza tra la stragrande maggioranza delle aziende del distrettoindustriale civitonico. Questo forte ritardo rischia di mandare in fumo oltre due anni di sforzi e di assiduo impegno che la nostra associazione della piccola e media impresa ha messo in campo”.  “Per questo motivo - prosegue il presidente Patrizi -, unitamente a Confimi Industria, ci siamo subito attivati e continuiamo a pressare il Governo affinché siano emanati con celerità i necessari provvedimenti attuativi. Un pressing che sta proseguendo anche dopo l’insediamento della nuova compagine governativa”.

 


Nei giorni scorsi infatti la Federlazio ceramica ha incontrato il senatore William De Vecchis, coordinatore regionale della Lega e membro di due commissioni parlamentari, tra cui quella al Lavoro, il quale ha assicurato che le istanze avanzate dalla Federlazio saranno prioritarie nel dibattito politico. Il senatore De Vecchis, mostrando estremo interesse verso le problematiche del distretto ceramico, “nella convinzione che l’attuazione del bonus idrico avrà importanti ricadute positive anche in termini occupazionali”, ha invitato una delegazione di Federlazio in Senato e presto farà personalmente una visita al distretto di Civita Castellana, perno fondamentale dell’industria di tutto viterbese.