Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, assembramento in un night club aperto di giorno. Arrivano i carabinieri che chiudono il locale

  • a
  • a
  • a

Visti i divieti imposti dai vari Dpcm il night club si era velocemente trasformato in un locale diurno. Non si può aprire di notte? Un night di Viterbo ha pensato bene di aprire le porte da mezzogiorno in poi. Una soluzione che aveva riscosso un discreto successo tanto che quando nei giorni scorsi i carabinieri sono entrati nel locale hanno trovato all'interno una quarantina di persone.

I carabinieri della Compagnia di Viterbo insieme ai militari del Nas di Viterbo, hanno effettuato di iniziativa un controllo ispettivo, igienico sanitario e strutturale dei un locale di intrattenimento e night club, ed al momento dell’ ingresso di pomeriggio hanno trovato presenti circa 40 persone tra avventori e personale, "in violazione palese delle normative anti covid." Secondo quanto riferiscono i carabinieri il locale era "attenzionato" già da tempo. Il via vai di persone di giorno era stato già multato. Il locale che era già stato sanzionato ad ottobre e febbraio dai carabinieri per gli stessi motivi , aveva trovato uno stratagemma per aprire  come locale di intrattenimento, ovvero aveva ricalibrato gli orari di night club passando dalla notte al primo pomeriggio, sperando di aggirare così i divieti, e la scusa era quella di aprire coma bar; dall’ ispezione effettuata è risultato invece lavorare come locale di intrattenimento e senza rispettare i divieti per il contenimento della pandemia, in pieno giorno dalle 12 in poi, motivo per il quale i gestori sono stati sanzionati ed il locale chiuso. 

 

Inoltre a seguito dell’ ispezione dei carabinieri, su provvedimento della Prefettura di Viterbo è stata ordinata la revoca della licenza del locale, per gravi motivi di ordine e di sicurezza pubblica. Insomma la soluzione che i gestori avevano trovato per aggirare i divieti è costata a caro prezzo al locale che adesso rischia la revoca della licenza.