Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, droga nascosta nella biancheria intima. Arrestata marocchina di 42 anni a Tuscania

  • a
  • a
  • a

Nascondeva un panetto di hashish e due grammi di cocaina tra la biancheria intima. Per questo una donna di 42 anni, nata in Marocco ma residente a Tuscania, è stata arrestata dai carabinieri. L’accusa è quella di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La 42enne, che stava viaggiando da sola in auto, è stata fermata venerdì sera intorno alle 21,30 lungo la strada provinciale Tarquiniese da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Tuscania. Era diretta a Tarquinia quando i militari dell’Arma, impegnati in un servizio perlustrativo per il contrasto e la prevenzione dei reati di criminalità diffusa, hanno deciso di intimarle l’alt.

La donna, con precedenti specifici, in un primo momento ha tentato di assumere un atteggiamento disinvolto. Fatto, questo, che non è sfuggito ai due militari impegnati nel controllo che hanno deciso di farla scendere dall’auto e di sottoporre la vettura ad una perquisizione più accurata. Durante l’ispezione del veicolo la 42enne ha mostrato ulteriori segni di insofferenza, non nascondendo il suo nervosismo per quello che stava accadendo. A quel punto i militari, insospettiti ancora di più dall’atteggiamento assunto dalla 42enne, hanno deciso di accompagnarla presso la stazione di Tuscania.

 

Qui la donna è stata perquisita da una carabiniera che ha scoperto, nascosti tra gli slip e il reggiseno, un panetto di hashish confezionato, ancora intatto e raffigurante il disegno della Torre Effeil con la scritta “Paris” - che i militari ritengono probabilmente il segno di un partita di fornitura di droga -, oltre ad un involucro bianco con all’interno 2,25 grammi di cocaina. Immediatamente la 42enne è stata dichiarata in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e la droga, un etto in totale tra hashish e cocaina, è stata sequestrata. Infine nei confronti dell’arrestata è stata disposta l’immediata scarcerazione, in attesa di affrontare il processo nelle prossime settimane.