Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo Covid, crescono di contagi nelle scuole: da 6 a 36 casi in una settimana

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Da 6 a 35 casi in una settimana. E’ massima allerta nelle scuole della città, dove in pochi giorni la curva dei contagi si è sestuplicata. L’istituto comprensivo paritario Merlini, dove sono stati accertati 15 positivi, è stato chiuso per una settimana e ad oggi non è possibile escludere altri provvedimenti drastici da parte del sindaco Giovanni Arena, che in giornata parteciperà insieme agli altri sindaci dei principali comuni della Tuscia ad un vertice con il direttore generale della Asl Daniela Donetti proprio per fare il punto della situazione.

C’è preoccupazione, inutile nasconderlo - afferma il sindaco di Viterbo -, visto che rispetto alle settimane precedenti negli ultimi giorni si è verificata un’inversione di tendenza, con la curva dei contagi che ha ripreso a risalire. Una tendenza progressiva, ma inesorabile, di cui dobbiamo prendere atto cercando in tutti i modi di frenarla”. Arena è intervenuto al Merlini, firmando l’ordinanza di chiusura dell’istituto per una settimana, “proprio perché in quella scuola si è verificata una situazione anomala, con diversi contagi tutti insieme che hanno fatto scattare l’allarme”. Già da mercoledì scorso, infatti, l’istituto comprensivo paritario aveva sospeso le lezioni per un paio di giorni e posto tre classi in quarantena.

Ma il focolaio scoppiato al Merlini, come detto, va di pari passo con la ripresa dei contagi in tutte le scuole cittadine, testimoniata dai numeri diffusi ieri mattina dal sindaco: “Negli ultimi giorni i casi sono risaliti - sottolinea Arena -, visto che dai sei di circa una settimana fa, due negli istituti superiori e quattro in quelli dell’obbligo, oggi siamo arrivati fino a quota 35”.

Contagi così suddivisi: 12 alle elementari, 9 nelle scuole dell’infanzia, 8 alle superiori e 6 alle medie. Ieri un terzo dei 13 positivi accertati in città provenivano proprio dagli ambienti scolastici. Arena sta monitorando la situazione giorno per giorno e non esclude la possibilità di prendere ulteriori provvedimenti di chiusura degli istituti se dovesse rendersi necessario. “La situazione per il momento è sotto controllo - sottolinea il primo cittadino - anche se è chiaro che in questi ultimi giorni, con il trend in ripresa, bisogna prestare la massima attenzione. I numeri per fortuna non sono quelli di due mesi fa, quando nelle scuole si contavano circa 200 positivi, ma va anche detto che meno di una settimana fa, su 10 mila studenti, eravamo arrivati quasi a quota zero, con soli 6 casi, mentre oggi ne contiamo già 35”. Proprio per studiare il da farsi, in giornata Arena si incontrerà insieme agli altri sindaci con il direttore generale della Asl Donetti: “Un vertice necessario - conclude - per fare il punto della situazione e adottare un piano condiviso di intervento”.