Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tarquinia, cani in pericolo. Bocconi avvelenati nelle aree per lo sgambamento

  • a
  • a
  • a

Esche avvelenate per gli amici a 4 zampe. Continuano le segnalazioni sia nella zona Peep sia al Lido, come nelle diverse aree per cani istituite nella cittadina. L’amministrazione comunale avverte nel caso si trovassero, come successo, dei bocconi avvelenati o comunque sospetti di esserlo, di non toccarli: “Ribadiamo che chiunque si imbatta in un boccone sospetto, non dovrà per nessuna ragione prendere in mano l’esca, ma dovrà tempestivamente avvisare gli agenti della polizia locale chiamando il numero 0766/849244 per segnalarne la presenza, così da far partire la prassi amministrativa e le indagini necessarie – riferiscono dal Comune -. Si sta provvedendo alle opportune bonifiche sanitarie e ad un’apposita attività di controllo mirato, per sradicare questo fenomeno che, ormai fortemente esteso, mina la sicurezza di tutti gli animali”. 

 

“Si sottolinea inoltre - aggiungono -, come lo stesso codice penale punisca chiunque, con crudeltà e senza necessità cagiona la morte di un animale”. 
Il comune per sensibilizzare chi già non lo fosse, è in procinto di varare anche una campagna denominata “Con gli occhi dell’amore”, una campagna atta a sensibilizzare contro il maltrattamento e l’abbandono degli animali. Le esche avvelenate sono segnale di grande crudeltà.

 


 

“Continuano a giungerci anche in questi giorni – raccontano ancora dal Comune -, segnalazioni di ritrovati bocconi sospetti avvelenati nei parchi e aree cani cittadine. Le tristi e vigliacche azioni sono purtroppo parte di un problema molto più complesso e che riguarda una realtà ancora presente nella nostra società, quella del maltrattamento degli animali. Per chi ama e rispetta gli animali è difficile pensare che ci sia qualcuno che li voglia danneggiare, maltrattare o abbandonare, ma purtroppo è necessario iniziare ad esserne più consapevoli, soprattutto perché la cattiveria e l’insensibilità di certi individui può arrivare a colpire anche noi e i nostri animali, proprio come abbiamo assistito in questi giorni. Riteniamo che contrastare il verificarsi di questi tragici episodi sia un dovere che spetta a tutti noi cittadini, che siamo per prima cosa essere umani, attraverso mezzi fondamentali come la consapevolezza e la collaborazione. Tutti però dobbiamo fare la nostra parte e le segnalazioni sono importanti”. 
“Un appello anche a chi ama invece gli animali – concludono dal Comune –: si tenga presente questa situazione di pericolo per gli amici a 4 zampe e si faccia attenzione, soprattutto segnalate situazioni strane alla polizia locale”.