Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, distrugge il lunotto di un taxi. Straniero denunciato dalla polizia

  • a
  • a
  • a

Ha distrutto il lunotto di un taxi parcheggiato nei pressi del centro storico di Viterbo in una delle aree sosta per questo tipo di automobili. Il motivo è ignoto. Il rumeno, poi rintracciato dalla polizia, forse era ubriaco ed ha iniziato a discutere con alcune persone. Alla fine ha sfogato la sua rabbia contro il taxi danneggiandolo pesantemente l'automobile.

Tutto è avvenuto nella serata del 10 febbraio. Alla sala operativa è arrivata una segnalazione di una lite in corso vicino al centro storico. Sul posto sono arrivate poco dopo le volanti della polizia che hanno potuto constatare che era stato danneggiato il lunotto posteriore di un taxi. Gli agenti allora hanno raccolto le testimonianze delle persone che erano nella zona e quelle del proprietario del taxi. Dalla descrizione hanno intuito di chi si trattava e si sono messi a cercare un rumeno che già in passato si era reso protagonista di episodi legati a litigi in quella zona.

Lo hanno rintracciato poco lontano, completamente ubriaco. Sulla mano sinistra aveva degli evidenti tagli e sanguinava. Dunque poteva essere stato lui a infrangere il vetro del taxi per poi ferirsi. L'uomo è stato dunque accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito. Gli agenti hanno incrociato gli elementi raccolti dalle numerose testimonianze raccolte nella zona e alla fine lo hanno denunciato per l'ipotesi di danneggiamento. L'informativa è stata inviata in Procura. L'uomo, visto che non è stato colto sul fatto, è stato liberato in attesa delle decisioni dell'autorità giudiziaria. Dovrà comunque ripagare i danni al taxi. Continua il controllo delle volanti della polizia nelle zone "calde" della città. Anche per far rispettare il divieto di assembramento e le varie ordinanze emesse in queste ultime settimane dal sindaco Giovanni Arena per evitare che le persone si riuniscano in alcune particolari aree del capoluogo.