Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo Covid, in sette donano plasma autoimmune dopo essere guariti

  • a
  • a
  • a

Il plasma donato da sette cittadini di Viterbo e provincia guariti dal Covid è in fase di analisi presso i laboratori dell’Istituto Lazzaro Spallanzani per verificare se possiede tutti i requisiti per essere somministrato a pazienti affetti dal virus come terapia. Si tratta dei primi risultati della campagna di raccolta per il plasma iperimmune lanciata a inizio dicembre dalla Asl e dell’Avis, presso il centro trasfusionale di Belcolle, che ha registrato fino ad oggi 22 donazioni. A fare un bilancio è la dottoressa Silvia Da Ros, direttrice del Simt (Servizio di Medicina trasfusionale), che parla di “un ottimo risultato”, perché “comunque tutto il plasma raccolto dai donatori che hanno avuto il virus viene inviato per la produzione delle immunoglobuline contro la proteina spike del Covid, altrettanto importante”. Il reclutamento dei volontari avviene in base a linee guida nazionali: “Il donatore deve presentare un tampone molecolare negativo a 28 giorni, se non lo possiede glielo prescriviamo direttamente noi. Esclusi dalla raccolta per il plasma imperimmune le donne che abbiano avuto gravidanze, le persone che abbiano ricevuto precedenti trasfusioni, gli asintomatici”. Il reclutamento avviene su prenotazione e coinvolge in maniera diretta i membri dell’Avis, e tra questi coloro che hanno contratto il Covid e sono guariti.