Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

In arrivo 17 milioni di ristori ai Comuni della Tuscia

Simone Lupino
  • a
  • a
  • a

Per la Tuscia una torta di quasi 17 milioni di euro. Sono i fondi dei cosiddetti “ristori minori”, i cui elenchi sono stati pubblicati dal Governo nei giorni scorsi. Parliamo delle risorse, in acconto e a saldo, assegnate alle amministrazioni comunali a compensazione di quanto non è stato incassato con lo stop all’economia e all’attività ricettiva. A questi si devono aggiungere i contributi del cosiddetto “Fondone”, pure questo suddiviso in acconto e saldo, che tiene conto della maggiore spesa per il trasporto scolastico e di quella per il sociale, più la perdita di gettito connessa all’emergenza epidemiologica. Dei 17 milioni, al capoluogo andrà la fetta più consistente: 3,6 milioni. Una somma che comprende anche i mancati introiti della tassa di soggiorno: 187.522,55 euro.