Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Civita Castellana, il centro diurno di San Giovanni al gelo. I termosifoni sono fuori uso

  • a
  • a
  • a

Civita Castellana, al centro diurno di località San Giovanni, le cose non vanno per il meglio. A segnalare le criticità che colpiscono questa nota e importante struttura locale, sono i consiglieri Yuri Cavalieri e Maurizio Romani di Rifondazione comunista che spiegano: “Dopo svariate segnalazioni da parte di operatori e dei familiari degli utenti del Cse Rosa Merlini-Frezza e della casa famiglia Smargiassi, purtroppo, ci troviamo costretti a segnalare che, nonostante i pomposi comunicati propagandistici dell'assessore ai servizi sociali Carlo Angeletti, la situazione riguardo al riscaldamento e all'isolamento termico dello stabile, è tutt'altro che migliorata”.

“In un’ala dell’edificio - spiegano i consiglieri di Rc -, i termosifoni non sono ancora funzionanti. Una grave e preoccupante situazione che costringe i ragazzi e i lavoratori a scaldarsi con alcuni condizionatori che non riescono a supplire alla mancanza del riscaldamento. Inoltre, l’umidità risulta presente in maniera eccessiva e visibile in svariate stanze della struttura”.