Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Viterbo, la Francigena perde il trasporto pubblico locale. Alla municipalizzata restano parcheggi e farmacie

Roberto Pomi
  • a
  • a
  • a

Viterbo, Francigena, cambiamenti radicali all’orizzonte della partecipata di proprietà di Palazzo dei Priori. Dal primo gennaio 2022 il trasporto pubblico locale è destinato a passare alla società regionale Astral spa. “Un cambiamento epocale, che priverà la partecipata del proprio asset storico – commenta l’assessore alle Partecipate, Enrico Contardo, e che ci impone, da qui ai prossimi mesi, un lavoro di riprogettazione della municipalizzata che porteremo avanti insieme all’amministratore unico Guido Scapigliati”.

Palazzo dei Priori dovrà quindi capire come gestire al meglio il passaggio del servizio e al tempo stesso garantire una continuità alla partecipata, che dovrà essere riorganizzata. Ma il tpl non è l'unico pezzo che Francigena rischia di perdere nel prossimo biennio. “A maggio – spiega Contardo –, scade il contratto di affidamento per il servizio di scuolabus. In base alle vigenti norme il Comune è obbligato a metterlo a bando e prorogare al massimo per un ulteriore anno, in attesa dei risultati della gara. Se Francigena riuscirà ad aggiudicarselo sul mercato bene, altrimenti non si occuperà più di scuolabus. Rimarrebbe quindi solo con i parcheggi e le farmacie”.