Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Possedevano armi clandestine. Finiscono in carcere due fratelli di Farnese: sequestrato fucile con matricola abrasa

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Armi clandestine in casa. Finiscono in carcere due fratelli di Farnese: sequestrato fucile con matricola abrasa.

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia  di Tuscania, con il supporto di militari delle stazioni dipendenti, e del nucleo cinofili, hanno eseguito, nelle prime ore di questa mattina, 12 dicembre, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due fratelli per detenzione di armi e munizioni.  
Le indagini, avviate nel mese di maggio 2020 e coordinate dalla Procura della Repubblica di Viterbo, hanno acclarato che i due arrestati fossero in possesso di armi clandestine.
I due, un 40 enne e un 48 enne, entrambi residenti a Farnese, sono stati arrestati nella mattinata odierna dopo che, nel corso della perquisizione domiciliare e nei luoghi di loro pertinenza, è stato rinvenuto un fucile illegalmente detenuto, con matricola abrasa, con all’interno due cartucce. Altre 8 cartucce trovate a bordo delle loro auto
Sono in corso indagini per verificare la possibilità che l’arma possa essere stata detenuta per commettere ulteriori reati.