Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, dalla Regione zero euro contro le liste d'attesa

  • a
  • a
  • a

Zero euro per le risonanze magnetiche, zero per l’accorpamento delle prestazioni ambulatoriali, zero per le prestazioni fuori regione ad alta complessità. Il piatto delle prestazioni accreditate nella sanità viterbese piange miseramente, nonostante i tempi di attesa estenuanti per gli esami nelle strutture pubbliche, nonostante la piaga della mobilità passiva (ovvero i viterbesi che sempre più numerosi vanno a curarsi altrove), e nonostante la presenza di numerose cliniche e case di cura private nel territorio che pure potrebbero contribuire a decongestionare in modo significativo le liste. Guardando il budget previsto dalla Regione Lazio per il 2020 e pubblicato sul Burl del 1° dicembre scorso salta infatti subito all’occhio come la Tuscia, rispetto alle altre province, sia condannata al ruolo dell’eterna Cenerentola.