Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, a Tarquinia la giunta in quarantena continua a lavorare in teleconferenza

  • a
  • a
  • a

Riunione di giunta (in quarantena) on line anche per il Comune di Tarquinia. Venerdì sera, per la prima volta si è riunita in videoconferenza. Chiaro il messaggio che arriva quindi dal Comune: l’attività amministrativa non si ferma. La decisione viene così comunicata alla cittadinanza e non si tratterà di una tantum, infatti la giunta ha deliberato di disporre di questa modalità “fino alla data di cessazione dello stato di emergenza, limitando la compresenza di più persone nel medesimo luogo, al fine di contrastare e contenere la diffusione epidemiologica”.

L’annuncio dato dal primo cittadino: “Considerato il persistere dell’emergenza sanitaria in corso, l’aumento dei casi e le misure dell’ultimo Dpcm, la giunta del 13 novembre si è svolta in modalità telematica – scrive Giulivi -. La riunione si è tenuta grazie al supporto della piattaforma Zoomeeting, che consente di garantire modalità tali da consentire agli intervenuti di vedersi e sentirsi simultaneamente, colloquiare e partecipare alla votazione simultanea. Si tratta di una misura pensata per garantire una maggiore efficacia e tempestività dell’azione amministrativa del Comune, resasi necessaria anche a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”.

Presenti il sindaco Alessandro Giulivi, gli assessori, il segretario generale e il dirigente del settore informatico. Le delibere all’ordine del giorno hanno riguardato tra i punti più importanti, proprio l’emergenza epidemiologica: la delibera per gli aiuti ai nuclei familiari in difficoltà per le spese sostenute anche per i centri estivi. Altri punti: la delibera per il contributo concesso dalla Regione Lazio (5.000 euro) per la biblioteca comunale. Confermata anche la copertura a tempo indeterminato e a tempo pieno del posto di istruttore di procedure amministrative divenuto vacante per dimissioni rassegnate durante il periodo di prova.

Quindi, partono le modalità on line per la giunta comunale, fino a data da definirsi, le strumentazioni quali webcam, microfoni e quant’altro, se saranno necessarie ai vari membri, verranno messe a disposizione dal Comune. Chiaro che questa modalità si è anche resa necessaria dopo l’annuncio pubblico del sindaco Giulivi di essere positivo al Covid; chiaramente tutti coloro che hanno avuto contatti stretti con lui si sono dovuti sottoporre a tampone e a isolamento fiduciario, quindi gli incontri on line si sono resi necessari.