Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Rapina alla Doganella, bottino di cinquemila euro

Veronica Ruggiero
  • a
  • a
  • a

Sgomento e apprensione in paese dopo la rapina subita nel tardo pomeriggio di venerdì dalla Cooperativa Doganella in zona Bonifica. Due rapinatori sono entrati intorno alle 18. 30 nella struttura, a volto coperto e armati di pistola, per derubare il consorzio. Un grosso spavento per tre dipendenti, due uomini e una donna, che si trovavano all’interno del magazzino proprio in quel momento. I malviventi sarebbero entrati dall’ingresso intimando ai dipendenti di sdraiarsi a terra, per poi legare loro le mani in modo da immobilizzarli. Nessuno comunque dei presenti è rimasto ferito e appena i rapinatori sono usciti i dipendenti sono riusciti a liberare gli arti legati e a chiamare le forze dell’ordine. 
Da quanto si è potuto apprendere la rapina è avvenuta poco dopo l’orario di chiusura del consorzio e pare che siano stati rubati solo contanti per un valore di circa cinquemila euro. I due uomini, che secondo quanto riportato parlavano un perfetto italiano, sono poi saliti a bordo del loro mezzo e si sono dileguati nel buio senza che nessuno sia stato in grado di vedere il veicolo sul quale hanno consumato la fuga agevolati dal buio della sera. Sul posto sono immediatamente arrivati i carabinieri della stazione di Canino e una pattuglia della stazione di Cellere per le indagini del caso. 
Non è chiaro se dai filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza, poste sul perimetro esterno della struttura, sia stato possibile identificare i fuggiaschi, pare infatti che il mezzo utilizzato per mettere a segno il colpo fosse stato parcheggiato fuori dal campo di azione degli occhi elettronici in una zona completamente buia. Nemmeno i dipendenti che hanno subito il furto hanno visto da quale veicolo fossero scesi i due uomini. Saranno ora gli uomini dell’Arma a svolgere le indagini e cercare di identificare i due ladri.