Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tarquinia, contagi in aumento: il sindaco chiude le scuole fino al 24 novembre

  • a
  • a
  • a

Scuole chiuse a Tarquinia da lunedì 2 novembre al 24 novembre. Lo ha deciso il sindaco Alessandro Giulivi che ha firmato l'ordinanza che dispone la chiusura dell'asilo nido comunale e la didattica a distanza per medie, elementari e superiori. "Considerato che i dati contenuti negli ultimi rapporti di monitoraggio dell’emergenza epidemiologia da Covid nella nostra città confermano una maggiore circolazione virale - afferma Giulivi in una nota -, che le persone poste in isolamento fiduciario sono oltre 200, e il conseguente aumento delle richieste da parte dei medici di base, di screening per fattori di sintomatologia, è stata predisposta in queste ore una nuova ordinanza per fronteggiare l’attuale situazione che si sta verificando. Come previsto anche dal Piano Scuola redatto dal Ministero dell’Istruzione, qualora si dovesse configurare una situazione emergenziale a livello locale, sulla base di tempestivo provvedimento si può disporre la sospensione della didattica in presenza e la ripresa dell’attività a distanza attraverso la modalità di didattica digitale integrata. È quanto è stato fatto con l’emanazione dell’ordinanza sindacale odierna, dopo un attento studio della situazione epidemiologica cittadina, consapevoli dell’impatto prodotto, seppur in un periodo limitato nel tempo, a carico della socialità degli alunni di tutte le età. Questo provvedimento si è reso necessario per favorire un immediato distanziamento fisico tra la popolazione scolastica ed eventuali contatti avvenuti. C’è bisogno di una collaborazione attiva di studenti e famiglie che dovranno continuare a mettere in pratica i comportamenti generali previsti per il contrasto alla diffusione dell’epidemia, nel contesto di una responsabilità condivisa e collettiva. Solo così contribuiremo a salvaguardare le fasce deboli della nostra comunità ed a evitare casi particolarmente problematici. Nonostante le misure adottate si ritiene comunque informare la cittadinanza che la situazione è costantemente monitorata da tutti gli organi e gli enti competenti, e si invitano tutti i cittadini a rispettare le misure di sicurezza disposte e diffuse dagli organi governativi", conclude il sindaco di Tarquinia.