Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, l'opposizione chiede le dimissioni dell'assessore De Carolis

Alessandro Quami
  • a
  • a
  • a

Un altro consiglio comunale teso. Un’altra seduta in cui l’assessore Marco De Carolis è stato oggetto degli attacchi dell’opposizione. Da giorni, durante la discussione in aula sul bilancio di previsione da approvare entro fine mese, il titolare della Cultura viene preso di mira per i soldi da spendere per il Natale. L’ultimo casus belli è stata la pubblicazione, nell’albo pretorio, di un bando per le luci sulle facciate di edifici in occasione del Natale. “Noi ancora stiamo discutendo del bilancio - tuonano dall’opposizione - e si fa un avviso pubblico? L’assessore dovrebbe dimettersi”. 
Al che, il dirigente comunale Luigi Celestini ha spiegato trattarsi di una prassi degli uffici: “Un’indagine di mercato per velocizzare i tempi”. Ma laminoranza non è rimasta soddisfatta della spiegazione e ha criticato la “sostanza” delle decisioni dell’assessore: “Non si possono spendere 283 mila euro per le luci natalizie, in quanto c’è il forte rischio che nessuno le possa ammirare”, hanno detto in coro Massimo Erbetti, Alvaro Ricci, Giacomo Barelli, Chiara Frontini, Luisa Ciambella, Francesco Serra, Fabrizio Purchiaroni. 
Ma al di là dell’importanza amministrativa dei soldi da spendere per il Natale o per l’emergenza Covid, ci sta la questione politica evidenziata, o meglio rispolverata, dagli attacchi all’assessore di Fratelli d’Italia: una crepa interna alla maggioranza di centrodestra. Crepa attutita dal duro intervento del capogruppo FdI Luigi Buzzi. Il quale ha accusato i colleghi di maggioranza di “non dire nulla” in difesa dell’assessore: “Nessuno lo sostiene?”. 
La sparata di Buzzi ha stimolato i colleghi del centrodestra. “Troveremo il giusto equilibrio in bilancio tra le spese per la vita normale e quelle per il contrasto alla pandemia. Ora basta con la caccia agli assessori”, ha detto Giulio Marini. E il sindaco Giovanni Arena ha chiuso le polemiche: “De Carolis ha la mia massima fiducia. Il bilancio sarà condizionato dal Covid. Il Natale andrà ridimensionato ma non possiamo smettere di vivere.”. 
Si è poi passati alla presentazione del Dup, il Documento unico di programmazione. L’assessora ai Lavori pubblici, Laura Allegrini, ha fatto sapere che “solo per le strade, in questo bilancio ci sono 600mila euro per piazzale Gramsci, un milione e 158 mila euro per riqualificare i quartieri Barco-Pila, e 1,3 milioni per altre strade del capoluogo e delle frazioni”. 
Inoltre, ha specificato che sono in corso i lavori in via Santa Maria delle rose: “Un intervento preliminare, per accertare le cause di avvallamenti e sprofondamenti, che sono riconducibili alle condotte fognarie”.