Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, a Ronciglione scatta l'obbligo di tenere la mascherina all'aperto tutto il giorno

  • a
  • a
  • a

Ronciglione: Obbligo di indossare la mascherina all’aperto per tutto il giorno e divieto di assembramenti. Chi trasgredisce viene sanzionato con una multa di 50 euro. Il sindaco di Ronciglione Mario Mengoni corre ai ripari e firma un’ordinanza, già in vigore da lunedì scorso, per contrastare il diffondersi del coronavirus nel paese dei Cimini, dove ad oggi sarebbero 13 i casi accertati, gli ultimi tre nella giornata di ieri, 1 ottobre, nella quale è stata registrata anche una guarigione. “Questi ultimi tre casi presentano un link epidemiologico con altri accertati in precedenza - ha annunciato la Asl - e stanno trascorrendo la convalescenza a casa”. “Due di questi sono asintomatici”, aggiunge sulla pagina facebook del Comune il sindaco Mengoni, che ha ottenuto dagli ultimi positivi la possibilità di rivelarne l’identità. Tra i residenti, però, cresce la preoccupazione, visto che neanche durante il periodo del lockdown Ronciglione era stata interessata da così tanti casi. Va detto che la Asl sta monitorando la situazione da diversi giorni e avrebbe già sottoposto centinaia di abitanti ai tamponi per ricostruire l’esatta catena dei contagi. “Il caso di Ronciglione non è affatto paragonabile a quello della comunità di Celleno, tanto per fare un esempio, che durante il lockdown venne chiusa e proclamata zona rossa - fanno sapere dalla Asl -. Nel paese dei Cimini c’è un solo cluster, che tra l’altro abbiamo già provveduto a circoscrivere”. In più, l’ordinanza firmata dal sindaco Mengoni, che resterà in vigore fino al 14 ottobre, dovrebbe contribuire a bloccare il numero dei contagi. Anche la società di calcio di Promozione, il Ronciglione United, ha sospeso l’attività al campo “Valerio Ginnasi”  per consentire la sanificazione dei locali e delle attrezzature dell’impianto.