Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tarquinia, Gino Stella alla guida dei bagnini della Guardia nazionale ambientale

Fabrizio Ercolani
  • a
  • a
  • a

Gino Stella alla guida del dipartimento nazionale salvamento acquatico della Guardia nazionale ambientale. Prestigioso riconoscimento per il giovane tarquiniese, da qualche anno residente a Tuscania, che da anni si occupa attivamente di salvamento. Sarà lui a dirigere il dipartimento, un riconoscimento ma anche un grande impegno. La nomina è arrivata attraverso un decreto del presidente nazionale Alberto Raggi.

La Guardia nazionale ambientale è un ente di terzo livello I compiti dell’associazione sono: la vigilanza del patrimonio ittico, venatorio e faunistico; la vigilanza zoofila anche in base alla nuova legge sul maltrattamento degli animali; la vigilanza del patrimonio ambientale; la sorveglianza e la segnalazione di siti considerati cumuli di rifiuti incontrollati e discariche abusive in avanzato stato di contaminazione atmosferico, idrico e geologico; la prevenzione antincendio; la protezione civile, la divulgazione dell’educazione ambientale; l’organizzazione di iniziative di utilità sociale. 

Un incarico dunque di prestigio ma anche di responsabilità, quello appena ottenuto da Gino Stella.