Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Report qualità dell'aria, Viterbo tra le 15 città italiane promosse da Legambiente

  • a
  • a
  • a

Report "Mal’aria" edizione speciale di Legambiente. L’associazione ambientalista ha stilato le pagelle sulla qualità dell’aria di 97 città italiane sulla base degli ultimi 5 anni (2014-2018) Delle 97 città di cui si hanno dati su tutto il quinquennio analizzato (2014 - 2018) solo il 15% (ossia 15) raggiungono un voto superiore alla sufficienza: Sassari (voto 9), Macerata (8), Enna, Campobasso, Catanzaro, Grosseto, Nuoro, Verbania e Viterbo (7), L’Aquila, Aosta, Belluno, Bolzano, Gorizia e Trapani (6). Sassari prima della classe con voto 9 in quanto dal 2014 al 2018 ha sempre rispettato i limiti previsti dall’OMS per le polveri sottili (Pm10 e Pm2,5) e per il biossido di azoto (NO2) ad eccezione degli ultimi 2 anni in cui solo per il Pm10 il valore medio annuo è stato di poco superiore al limite OMS; analoghe considerazioni con Macerata (voto 8), in quanto pur avendo sempre rispettato nei 5 anni i limiti, per il Pm2,5 non ci sono dati a supporto per gli anni 2014, 2015 e 2016 che quindi la penalizzano. Le altre città sopra la sufficienza, pur avendo spesso rispettato i limiti suggeriti dall’OMS mancano di alcuni dati in alcuni anni, a dimostrazione che per tutelare la salute dei cittadini bisognerebbe comunque garantire il monitoraggio ufficiale in tutte le città di tutti quegli inquinaPolvnti previsti dalla normativa e potenzialmente dannosi per la salute. La maggior parte delle città - l’85% del totale - sono sotto la sufficienza e scontano il mancato rispetto negli anni soprattutto del limite suggerito per il Pm2,5 e in molti casi anche per il Pm10.