Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Scuola, la Croce Rossa dona mille mascherine all'istituto Stradella di Nepi

  • a
  • a
  • a

Avvio dell’anno scolastico in piena sicurezza all’istituto comprensivo “Stradella” di Nepi, dove le lezioni sono riprese il 14 settembre nel rispetto delle linee guida ministeriali anticovid e senza slittamenti rispetto al calendario regionale.

Ingressi e uscite scaglionati, percorsi diversificati, gel disinfettante in tutte le classi, nei corridoi e all'entrata dei vari plessi: la dirigente Domenica Ripepi e il sindaco Franco Vita si sono mossi per tempo per permettere la ripresa delle lezioni senza rischi per gli alunni. Una ripresa che sembra essere stata davvero in totale sicurezza.

Un contributo fondamentale lo ha dato in questo senso anche la sezione locale della Croce rossa italiana, la quale ha fornito in totale mille macherine: 600 alla scuole secondaria di primo grado e 400 alla primaria. In particolare 120 mascherine pediatriche sono state consegnate dalla Cri alla scuole primaria del plesso di Castel Sant’Elia.

“Questi dispositivi di protezione - spiega la dirigente dell’istituto comprensivo nepesino, Domenica Ripepi -, si aggiungono alle mascherine chirurgiche fornite inizialmente dal ministero dell’Istruzione. Ringrazio per la collaborazione - precisa la dirigente - il presidente della sezione locale della Croce rossa, Carlo Marchionni e i volontari che hanno consegnato le mascherine recandosi nei vari plessi fin dal primo giorno di scuola”.

L’istituto comprensivo Stradella di Nepi (che raggruppa le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, ovvero la scuole media), a cui fanno capo anche le scuole di Castel Sant'Elia, conta complessivamente 54 classi per un totale di oltre mille alunni.