Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, maxi rissa tra minorenni nel centro storico

  • a
  • a
  • a

Ennesimo sabato notte di violenza nel centro storico. Stavolta una maxi-rissa tra due gruppi di giovani viterbesi ha provocato attimi di paura nella zona del quartiere medievale, frequentata da migliaia di persone nel giorno più “caldo” della movida. La miccia si è accesa pochi minuti dopo la mezzanotte in piazza San Carluccio, tra via Cardinal La Fontaine e l’inizio di via San Pellegrino, quando decine di ragazzi, tra cui anche diversi minorenni, si sono affrontati picchiandosi con una violenza inaudita. Prima c’è stato un diverbio tra due-tre giovani, a quanto parte scaturito per futili motivi e forse anche alimentato dai fumi dell’alcol. Scaramucce, accesi scambi di vedute, ma niente più. C’è stato infatti chi ha capito l’andazzo e si è messo subito in mezzo per dividere i contendenti. Tentativo riuscito? Macché. Nel giro di pochi istanti, infatti, è scoppiato il finimondo. Un piccolo gruppo, formato in buona parte da minorenni, ha deciso che non era finita lì e così si è rifatto sotto per sfidare nuovamente gli altri ragazzi. E’ nata una rissa furibonda che ha provocato il fuggi fuggi generale tra la gente a passeggio - tra cui anche tante famiglie con figli piccoli - o tra chi era seduto in uno dei tanti locali presenti nella zona. Grida, panico, richieste di farla finita, ma nulla. I giovani si sono picchiati provocandosi anche graffi e contusioni. Qualcuno ha chiesto l’immediato intervento delle forza dell’ordine che sono arrivate in piazza San Carluccio riuscendo a riportare la situazione alla normalità. I protagonisti della rissa sono fuggiti mischiandosi tra la gente attraverso i vicoli del quartiere medievale. La movida nel centro storico di Viterbo continua così a rimanere sulla ribalta della cronaca per episodi di violenza, a due settimane dalla lite tra tre giovani finita a coltellate in via Valle Piatta. E la gente è sempre più esasperata.