Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza Coronavirus, tre nuovi casi a Viterbo, Orte e Montalto

  • a
  • a
  • a

Tre nuovi casi di coronavirus nella Tuscia, uno accertato dalla Asl e due in altre strutture sanitarie. "Gli ultimi referti di positività -  fa sapere la Asl - sono collegati a tamponi eseguiti su cittadini residenti o domiciliati nei seguenti comuni: 1 Viterbo, 1 a Montalto di Castro e 1 a Orte. Dei casi odierni, 1 presenta un link epidemiologico con un caso precedentemente accertato, 1 è un cittadino di rientro dalla Sardegna, 1 è un cittadino di rientro dall’Austria. Tutti stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. In totale i casi di positività al Covid-19, residenti o domiciliati nella Tuscia, salgono a 606, di cui 39 sono i casi accertati in strutture extra Asl. Oggi è stata comunicata ai soggetti istituzionalmente competenti la guarigione di 4 pazienti, avendo ricevuto la refertazione di negatività rispetto a due tamponi eseguiti consecutivamente a distanza di alcuni giorni. Sono residenti nei seguenti comuni: 1 a Grotte di Castro, 1 Tarquinia, 1 a Civita Castellana, 1 a Vignanello. Al momento, delle persone refertate positive al Coronavirus: 4 sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive, 4 sono ricoverate in una struttura sanitaria extra Asl, 93 stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio. Sale a 480 il numero delle persone negativizzate, 25 sono le persone decedute, a cui occorre aggiungere il paziente residente nella Tuscia e deceduto in una struttura ospedaliera fuori provincia. Dall’inizio dell’emergenza, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 26211 tamponi, 259 nelle ultime 24 ore. Ad oggi 392 cittadini sono in isolamento domiciliare fiduciario, 5151 hanno invece concluso il periodo di isolamento. Prosegue nella Tuscia l’indagine di sieroprevalenza avviata dalla Regione Lazio. Entro la giornata di ieri i laboratori analisi di Belcolle e di Civita Castellana hanno refertato 9010 test sierologici. Di questi, 135 hanno dato esito positivo, con un indice di prevalenza dell’1,49%.