Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nocciole, azienda civitonica inventa una nuova macchina per la raccolta

Alfredo Parroccini
  • a
  • a
  • a

Sulle piantagioni della Bassa Tuscia è in azione in questi giorni una nuova ed efficiente “semimovente-raccoglitrice” di frutti a guscio come nocciole, castagne, noci e mandorle.

La macchina è stata realizzata dall’ingegno e dalla professionalità degli artigiani Daniele e Vasco Marchetti, titolari dell’officina metalmeccanica Maca, fondata a Civita Castellana nel 1974 e situata nella zona industriale Prataroni. Un risultato raggiunto con la collaborazione di Tito Nisini, noto inventore di macchinari agricoli.

La raccoglitrice è veramente all’avanguardia, tanto da essere stata brevettata, perché permette una raccolta dei frutti a guscio più rapida e anche su terreni umidi o con l’erba alta.

“La nostra macchina - spiega Daniele Marchetti - spazzola e ammassa le nocciole che si trovano a terra, le raccoglie, le pulisce a fondo per poi spingerle dentro al carrello. Le sue prestazioni sono davvero ottime. Una è in funzione a Vasanello, un’altra a Civita Castellana e due sono in fase di costruzione per altri imprenditori agricoli”.