Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viterbo, Unopiù: "Vendite on line per combattere la crisi"

  • a
  • a
  • a

La “Unopiù”, storica azienda di Soriano nel Cimino, ha resistito alla grande ai mesi difficili collegati alla pandemia e al lockdown. Attualmente, infatti, nessuno dei lavoratori è più in cassa integrazione. La Unopiù invece, nei mesi più duri, da marzo in poi, ha fatto ricorso agli ammortizzatori sociali, ma non per tutte le ore previste. “Abbiamo coinvolto tutti i dipendenti in percentuali diverse, in alcuni casi anche molto basse, perché l’azienda - fanno sapere dalla Unopiù - nonostante i negozi chiusi, durante il lockdown ha sempre lavorato per corrispondenza, con internet ed il suo e-commerce in 8 versioni e con il personale in smart working”. Anzi proprio internet quest’anno sta avendo un incremento di vendite clamoroso, vicino alle 3 cifre percentuali. La Unopiù peraltro nel settore dell’arredamento è una delle poche aziende che vende direttamente al cliente grazie a internet, corrispondenza e cataloghi. Proprio con questi mezzi è riuscita, nonostante le evidenti difficoltà del periodo, a contenere il problema in modo importante. “Nessun reparto è chiuso ne è stato chiuso - proseguono dalla Unopiù - a parte il periodo ‘obbligatorio’ del lockdown in cui è stato attivato lo smart working che ha funzionato molto bene”.