Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Tarquinia Divino Etrusco, fermati spettacoli e concerti per la morte di Matteo Meneghetti

Anna Maria Vinci
  • a
  • a
  • a

DiVino Etrusco, buona la prima. All’inaugurazione di mercoledì a piazza Cavour, il sindaco Giulivi ha tagliato il nastro, alla presenza del senatore Fusco (Lega), degli amministratori e dei rappresentanti delle aziende tarquiniesi, poi il brindisi in piazza delle Erbe. Ieri sera, però, dopo la drammatica notizia della morte del giovane Matteo Meneghetti, Alessandro Giulivi ha interrotto gli spettacoli e i concerti previsti all’interno della kermesse. “In segno di rispetto e partecipazione al dolore della famiglia” ha detto. La manifestazione continuerà comunque fino a domenica ed oggi ci saranno anche spettacoli e concerti.

Per chi volesse fruire dell’ottimo vino, c’è la possibilità di un ticket giornaliero da 15 euro, con consegna di calice e tracolla omaggio e possibilità di degustare tutti gli oltre 60 vini del percorso, che rappresentano 32 cantine, oppure ticket da tre assaggi (7 euro con tracolla e calice omaggio), con possibile ricarica di altri tre assaggi aggiungendo 5 euro. Ma la manifestazione non è soltanto vino, infatti, si potranno assaggiare le delizie proposte da bar, ristoranti, pizzerie, forni, gelaterie ed enoteche, e tanta frutta fresca. Molti infatti gli street food disseminati lungo il percorso.

Nell’ambito della kermesse anche “Il Giardino letterario”, oggi alle ore 19, Luigi De Pascalis, pluripremiato autore, tarquiniese d'adozione (con numerose pubblicazioni in carriera e segnalazioni al premio Strega e al premio Campiello), parlerà con Stefano Tienforti di Tarquinia come “culla letteraria”, spaziando naturalmente sui tanti temi legati alla sua variegata produzione narrativa. Per posteggiare non c’è problema: c’è il parcheggio gratuito con servizio navetta da e per il centro storico a via delle Rose e in via De Cesaris (zona artigianale). Il servizio collegherà il centro cittadino con i posteggi a partire dalle ore 19 fino alle 2 di notte.

L’edizione 2020 del Divino Etrusco, inserita nell’ambito di “Lazio delle Meraviglie” della Regione Lazio, è organizzata dal Comune di Tarquinia con la collaborazione della Pro loco, la Direzione museale del Lazio e con il patrocinio della Provincia di Viterbo e della Camera di Commercio.