Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, lotta allo spaccio: 13 arresti e sequestri di droga e denaro

  • a
  • a
  • a

 Tredici persone arrestate, oltre 8.500 euro in contanti sequestrati e 4500 grammi tra cocaina, marijuana, hashish e Shaboo. Questo l’esito dei servizi mirati al contrasto dello spaccio di stupefacenti da parte della Polizia di Stato a Roma. In particolare, in via Cristoforo Colombo gli investigatori del commissariato Esposizione hanno arrestato un uomo di 34 anni, originario dell’hinterland romano, perché sorpreso con alcuni grammi di marijuana e più di 4 mila euro in contanti. Dopo l’udienza di convalida è stato sottoposto all’obbligo di firma. Gli agenti del commissariato San Basilio invece hanno arrestato un cittadino romano di 31 anni, colto in flagranza mentre cedeva ad una terza persona 2,5 grammi di cocaina. A seguito di perquisizione personale l’uomo è stato trovato in possesso di 150 euro mentre la perquisizione nella sua abitazione ha permesso di rinvenire 1,8 grammi di cocaina e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. Inoltre, nel corso di un servizio mirato al contrasto dello spaccio di stupefacenti in viale Antonio Ciamarra, nei pressi dei luoghi di ritrovo frequentati dai giovani e dove abitualmente vi è lo spaccio di stupefacenti, gli agenti del commissariato Romanina hanno arrestato una ragazza di 24 anni, con precedenti in materia di stupefacenti. La 24enne notata in atteggiamento sospetto, è stata fermata e, nel corso del controllo, si è disfatta di un pacchetto di sigarette contenenti 8,6 grami lordi di marijuana e 1,10 grammi di hashish. Sottoposta a perquisizione personale è stata trovata in possesso di 80 euro mentre a seguito di perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti 85 grammi di marijuana e 380 euro. Per la donna, dopo l’udienza di convalida è stato disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria nonchè l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Gli investigatori del commissariato Romanina, insospettiti dagli strani movimenti intorno all’abitazione di un romano di 26 anni, dopo qualche giorno di appostamenti volti a capire cosa stesse accadendo, sono intervenuti perquisendo l’appartamento: il pusher nascondeva in casa circa 2 chili e 600 grammi di marijuana, 1 chilo e 500 grammi di hashish, quasi 13 grammi di cocaina e 2820 euro di cui non ha saputo dare contezza, oltre a materiale per il confezionamento delle dosi. Arrestato, l’uomo dovrà rispondere di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Gli agenti del commissariato Tor Carbone, unitamente all’unità cinofila della Questura, hanno arrestato un 43enne italiano, che, apparso nervoso all’avvicinarsi del cane antidroga «Enduro» durante un controllo, è stato trovato, grazie al prezioso fiuto dell’animale, con addosso 3 buste contenenti cocaina. Durante la perquisizione domiciliare, i poliziotti hanno trovato circa 250 grammi di droga tra cocaina ed hashish, 2 bilancini di precisione ed altro materiale per il confezionamento delle dosi, oltre a 500 euro, probabile provento dell’attività di pusher.

Doppio arresto effettuato invece dal commissariato Viminale: un senegalese di 58 anni, in via Gioberti è stato fermato con 4 grammi di cocaina e un romano di 29 anni è stato bloccato in un b&b di via Farini mentre vendeva una dose di cocaina. Durante un servizio di controllo del territorio, sempre gli agenti del commissariato Viminale hanno arrestato una cittadina colombiana incensurata di 21 anni, in quanto trovata in possesso di 0,43 grammi di cocaina, 5 grammi di hashish e 75 euro in contanti. A seguito di perquisizione domiciliare sono stati trovati 43 grammi di cocaina, 6,16 grammi di hashish e 205 euro in contanti. Infine, gli agenti del commissariato Prenestino hanno arrestato un cittadino italiano di 59 anni che durante un controllo è stato trovato in possesso di 6,50 grammi di hashish e 3,50 grammi di cocaina.