Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incendio in autodemolitore, stop alla linea ferroviaria Roma-Viterbo

  • a
  • a
  • a

Incendio nella Capitale con disagi per i viaggiatori della linea ferroviaria Roma-Viterbo. Il rogo è scoppiato sabato nella zona di Tor di Quinto, Foro Italico, dove sono andate a fuoco sterpaglie e rifiuti. "Pericolo, forte inquinamento e disagi per i residenti. Questa è l’ennesima giornata di incendi che si verifica nella Capitale, un fatto gravissimo". Lo ha detto Piergiorgio Benvenuti, responsabile delle Politiche ambientali di Forza Italia a Roma e Presidente del Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale. Ai confini di una baraccopoli abusiva, di un autodemolitore, infatti, tra le sterpaglie incolte, fiamme che hanno determinato fumo ben visibile in gran parti della città, inquinamento, ma anche forti disagi con lo stop, come detto, della linea ferroviaria Roma Viterbo. "Ribadiamo - ha aggiunto - quello che stiamo sostenendo da giorni, la situazione degli incendi a Roma è preoccupante. I dati forniti dai Vigili del fuoco ci dicono che nel primo semestre 2020 i roghi tra le sterpaglie sono aumentati del 156% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, con centinaia di ettari di verde andato in fumo. Per non parlare dell’incremento dell’inquinamento ambientale, essendo in molte occasioni incendi che hanno interessato anche sostanze tossiche. La manutenzione dei parchi e dei giardini, stiamo parlando di circa 44 milioni di metri quadrati di verde pubblico risulta complessivamente non adeguata come gli argini e la golena del Tevere".