Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Sicurezza, il sindacato di polizia: "Chiediamo un presidio a Orte"

  • a
  • a
  • a

"Al Capo della Polizia, Franco Gabrielli, e al Questore di Viterbo, Massimo Macera, chiediamo di predisporre un posto di polizia a Orte importante e nevralgico centro logistico e infrastrutturale cerniera tra Nord e centro-sud d’Italia ma ancora di più per rafforzare il sistema sicurezza della città. I numeri parlano chiaro e in particolare sull’immigrazione: 2002 stranieri registrati su 9449 abitanti ovvero il 21,19% della popolazione, tra le più alte d’Italia. Molti di questi dediti ad attività illecita e microcriminalità". Così, in una nota, il segretario generale del sindacato di Polizia Mosap, Fabio Conestà. "Questa nostra richiesta deve essere vista - aggiunge il sindacalista - nell’ottica di un significativo incremento di forze dell’ordine che vuol dire più sicurezza non solo in città, ma in tutto il territorio del comune che ospita inoltre un interporto che serve tutto il Paese e un importante nodo ferroviario per passeggeri e merci ad appena 40 minuti dalla Capitale. Proprio questa vicinanza a Roma ha alimentato nella cittadina una sorta di esercito di residenti fantasma che lavorano a Roma ma vivono a Orte per la differenza sostanziale del costo della vita, pur non essendo registrati all’anagrafe del comune e questo in tempi di Covid è un rischio sanitario altissimo. Auspichiamo che questo nostro appello, come quello del sindaco, venga preso in considerazione e si traduca nell’avvio della creazione di un commissariato di Polizia".