Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Si addormenta sul balcone e cade di sotto. Chiede aiuto ma muore poco dopo

  • a
  • a
  • a

Alcune persone lo hanno sentito urlare, chiedere aiuto. Ripeteva: “Sono caduto. Sono caduto, aiutatemi”. L’uomo era in piedi mentre chiedeva aiuto e chi lo ha udito è corso verso di lui e ha chiamato il 118. Improvvisamente, però, lo hanno visto crollare a terra esanime. All’arrivo dei medici l’uomo era già morto. Le lesioni interne causate dal volo di quattro metri dal balcone della sua abitazione gli sono state fatali.  Vittima dell’incidente un 56enne viterbese, Mario Cingolani. E’ successo la scorsa notte, intorno alle 4, a Grotte Santo Stefano. I carabinieri, allertati dal 118, sono arrivati sul posto per iniziare le indagini che tuttavia si sono chiuse nel corso della stessa nottata. I militari dell’Arma hanno infatti appurato che a causare la morte del 56enne è stato un incidente domestico. Secondo la ricostruzione Mario Cingolani si era addormentato sul balcone della sua abitazione, situata al primo piano di una palazzina. Con ogni probabilità lo aveva fatto per cercare di riposare e sfuggire all’afa notturna che da qualche giorno interessa molte zone del centro Italia. Ad un certo punto si deve essere alzato, oppure, mentre dormiva, è finito contro la protezione del balcone precipitando a terra dopo un volo di quattro metri. Viveva solo in casa e la porta era chiusa dall’interno.  I carabinieri hanno effettuato un sopralluogo in casa ma tutto è risultato essere ordine.  Dunque non si è trattato di suicidio e neppure di omicidio, ma di un incidente domestico.  E’ probabile che una porzione del balcone sia franata forse perché,mancante di una parte, oppure non ben fissata. Espletate le formalità di rito, la salma è stata portata all’ospedale Belcolle.  L’autorità giudiziaria non ha ancora dato il nulla osta per i funerali.