Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid-19, la Regione Lazio finanzia quattro bandi per ricercatori

  • a
  • a
  • a

Sostenere il mondo della ricerca e rafforzare la lotta contro il coronavirus. E’ duplice l’obiettivo dei quattro bandi regionali, per complessivi 30 milioni, presentati nei giorni scorsi ai rappresentanti delle istituzioni, delle università e delle associazioni.

Il primo avviso, intitolato “Progetti di gruppi di ricerca 2020”, è destinato agli atenei e ai centri di ricerca che presentino progetti singolarmente o in aggregazione. La torta in palio vale 20 milioni (fondi Por-Fesr e regionali) e ha come scopo la realizzazione di programmi di ricerca e sviluppo di potenziale interesse delle imprese regionali. Ciascun progetto sarà finanziato al 100%, per un importo massimo di 150 mila euro. L’obiettivo è arrivare a finanziare fino a 140 gruppi di ricerca, per un totale di oltre 560 ricercatori.

Il secondo avviso, “Emergenza coronavirus e oltre”, ha una dotazione di 3 milioni di euro (fondi regionali) ed è pensato per sostenere progetti, presentati in partnership da organismi di ricerca (Odr) e imprese, che possano portare sul mercato (entro 6 mesi al massimo) sia soluzioni per il contrasto al Covid-19 (medicinali, trattamenti, dispositivi medici, ecc.), sia strumentazioni, dispositivi, sistemi e applicazioni. Il contributo per singolo progetto non potrà essere inferiore a 150 mila euro né superiore a 350 mila.

Il terzo bando, “Dottorati industriali”, è finanziato con 3 milioni (sempre fondi Por-Fse), e mira ad ampliare la collaborazione tra il sistema della ricerca e dell’innovazione regionale da un lato e le imprese laziali dall’altro. Verranno cofinanziati circa 50 dottorati industriali ad alto contenuto innovativo promossi dalle partnership tra università (statali e private), pmi e grandi imprese ed enti pubblici. Il bando verrà pubblicato nel mese di settembre.

L’ultimo avviso, “Pre-Seed”, è già stato aperto ma viene ora rifinanziato con una nuova iniezione di risorse pari a 4 milioni (fondi Por-Fesr), il che porta lo stanziamento totale a 8 milioni. E’ stata inserita inoltre una riserva di un milione di euro per progetti finalizzati alla gestione dell’emergenza Covid e dei suoi impatti economici e sociali. Il bando è aperto in modalità telematica sulla piattaforma GeCoWeb.