Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, ossa al cimitero Flaminio. Ama: "Noi parte lesa, denuncia ai carabinieri"

  • a
  • a
  • a

Roma, ossa al cimitero Flaminio. Ama: "Noi parte lesa, denuncia ai carabinieri".

"A seguito del ritrovamento di ulteriori resti ossei all’interno del Cimitero Flaminio, Ama si è immediatamente attivata per denunciare il nuovo episodio, come già fatto per quello precedente, ai carabinieri della Stazione Prima Porta. L’azienda, che è parte lesa e attiva nella vicenda, sta assicurando la massima collaborazione all’Arma. I responsabili di Ama-Cimiteri Capitolini proprio giovedì 23 luglio hanno chiamato i militari sul posto per fare piena luce sui fatti". Lo comunica Ama in una nota. I due rinvenimenti, quello di giovedì scorso e quello del giorno precedente, si sono verificati nei campi 117 e 118, aree che da tempo non sono interessate da esumazioni o da altre operazioni cimiteriali. Va inoltre specificato, spiega Ama, che nei riquadri in oggetto sono svolte con cadenza mensile operazioni di pulizia che non hanno mai evidenziato episodi o ritrovamenti anomali. Ama "è fortemente impegnata nel garantire costanti condizioni di decoro e fruibilità all’interno del cimitero Flaminio-Prima Porta, che si estende su una superficie di 143 ettari ed è il più grande d’Europa. Il nuovo affidamento per la cura del verde è regolarmente operativo e su tutta la superficie cimiteriale vengono quotidianamente eseguite operazioni di sfalcio e diserbo nei vari quadranti che seguono un cronoprogramma mensile e che sono poi seguite da ulteriori interventi di pulizia".