Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Prendeva il reddito di cittadinanza stando agli arresti domiciliari

Sul posto i carabinieri

L'uomo è stato denunciato dai carabinieri per truffa

  • a
  • a
  • a

I carabinieri della stazione di Caprarola, nell’ambito di una verifica sui percettori del reddito di cittadinanza effettuata unitamente ai carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Viterbo, hanno scoperto e denunciato un cittadino caprolatto di quarant’anni in quanto percepiva il sostegno economico senza averne diritto. In seguito alla verifica dei requisiti, l’uomo è risultato essere agli arresti domiciliari nel comune di Civita Castellana, essendo soggetto a misura restrittiva emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Viterbo, e quindi pregiudicato e non avente titolo a richiedere e percepire il reddito di cittadinanza.
L’uomo è stato quindi denunciato per truffa e la sua posizione è stata subito segnalata all’Inps per bloccare l’erogazione del reddito di cittadinanza. 
Da Civita Castellana a Gallese: un altro uomo che si trovava agli arresti domiciliari è stato sorpreso dai carabinieri della stazione gallesina, durante un servizio perlustrativo, mentre andava in giro a bordo di un’utilitaria; immediatamente è stato arrestato e denunciato per evasione.